Vai al contenuto

Eurovision, disastro annunciato: fischi e contestazioni ai cantanti israeliani durante le prove della finale

Pubblicato: 11/05/2024 11:39

Contestazioni e fischi durante le prove per la finale dell’Eurovision song contest nei confronti della cantante di Israele. Durante l’esibizione di Eden Golan al Jury Show c’è stata una vera e propria rivolta da parte del pubblico. Nei video pubblicati su X, si sentono i fischi del pubblico presente in sala. Urla e fischi al grido di Free Palestine, Palestina libera. Le urla dei presenti sono state talmente forti da coprire la voce della cantante. La partecipazione di Israele all’evento è da mesi molto discussa a causa dell’invasione israeliana della Striscia di Gaza iniziata lo scorso ottobre, in cui sono stati uccisi circa 35mila palestinesi.
Leggi anche: Eurovision, è caos: la cantante israeliana parla, altri artisti si coprono il viso (o fingono di dormire)

Le contestazioni pro-Palestina

Venerdì sera, 10 maggio, si è svolto il Jury Show, la prova dell’Eurovision Song Contest 2024. Sebbene non sia la finale ufficiale dell’Eurovision, è una prova importante per i produttori, le emittenti e gli artisti del concorso per lo spettacolo che verrà trasmesso in diretta la notte successiva. Lo spettacolo per la Giuria è quasi altrettanto importante per determinare i risultati del concorso, contando il voto della giuria per il 50%.
Leggi anche: Scandalo Eurovision, la star espulsa all’ultimo momento. Fan scioccati: cosa ha fatto

Quello che ci si aspettava, è accaduto comunque. Il pubblico contesta i cantanti israeliani, coprendo completamente l’esibizione dei cantanti israeliani. La situazione internazionale è chiara, forse non si doveva chiedere a un festival musicale di risolvere la questione palestinese, ma quel che è certo è che queste scene non sono un gran successo per lo slogan della manifestazione: “Uniti nella musica”.

Ultimo Aggiornamento: 11/05/2024 13:39

Continua a leggere su TheSocialPost.it