Vai al contenuto

Pitbull aggredisce bimba di due anni e mezzo: è gravissima

Pubblicato: 13/05/2024 15:47

Una bimba di soli due anni e mezzo è stata aggredita e ferita molto gravemente da un pitbull mentre giocava con la gemella. E’ accaduto oggi (13 maggio) in un appartamento di via Picardi 124 nel Comune di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari: la bambina è stata trasportata in codice rosso con elisoccorso a Bergamo; mentre è rimasta illesa la sorellina. A tentare disperatamente di mettere in salvo le piccole, la zia, una giovane ragazza di origine sudamericana, che ha riportato ferite profonde ed è stata trasferita in codice giallo all’ospedale Niguarda di Milano. Faceva da baby-sitter alle gemelline: prima ha lottato con l’animale, riportando profonde lesioni alle mani, e poi, dopo aver rinchiuso le nipotine in una stanza, è corsa sul balcone arrampicandosi sulla tubatura del gas per non essere raggiunta dal pitbull che la inseguiva.
Leggi anche: Francesco Pio ucciso dai pitbull, dissequestrati i cani: dovranno essere rieducati
Leggi anche: Pitbull si scaglia contro un bambino di 9 anni: ferite al torace e alla gamba

L’intervento dei soccorritori

Quando è scattata l’emergenza sul posto è intervenuta la polizia locale di Sesto San Giovanni, l’Ats e il 118. All’arrivo degli agenti della polizia locale il cane era tornato tranquillo, senza dare alcun segno di agitazione nonostante quanto avesse fatto poco prima. La zia di 25 anni è stata recuperata dai vigili del fuoco: la casa è al primo piano e pensava di gettarsi a terra dal tubo al quale si era aggrappata, sul balcone, per sfuggire alla furia del cane. Le due gemelle, una gravemente ferita e l’altra illesa, erano ancora chiuse nel bagno dove la zia le aveva riparate. Il cane, adesso, è rinchiuso rinchiuso in un canile in attesa delle decisioni delle autorità competenti.

I precedenti

Il terribile incidente porta prepotentemente alla ribalta il tema della sicurezza per i bambini da alcune specie di cani. Solo venti giorni fa, il 22 aprile, un bimbo di 13 mesi, Francesco Pio (nella foto), era stato sbranato da due pitbull a Eboli, in provincia di Salerno, ed è stata gravemente ferita anche la madre intervenuta per difenderlo. Lo scorso 4 maggio a Milano, invece, un bambino di dieci anni è stato attaccato in casa dal pitbull di famiglia in via Trasimeno: morso al torace e a una gamba, fortunatamente ha riportato ferite non gravi.
Leggi anche: Bimbo ucciso dai pitbull, i risultati dell’autopsia: come è morto

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 13/05/2024 16:47