Vai al contenuto

Corruzione ligure, Toti verso le dimissioni dopo l’interrogatorio

Pubblicato: 15/05/2024 07:13

Giorgia Meloni ha dichiarato: “Attendiamo le sue risposte” riferendosi al governatore Giovanni Toti, agli arresti domiciliari da sette giorni con l’accusa di corruzione. Meloni ha usato l’intervista con Maurizio Belpietro durante un evento a Milano come piattaforma per discutere del caso, mantenendo una posizione di garantismo.

L’interrogatorio di Toti, richiesto dai suoi avvocati e previsto per la prossima settimana, è considerato il punto di svolta. Nonostante le dimissioni siano ormai date per certe a Palazzo Chigi, c’è ancora attesa per l’esito dell’interrogatorio e la decisione del giudice del riesame. Un esponente di Fratelli d’Italia ha spiegato che Toti sta valutando le accuse e si preparerà a convincere i pubblici ministeri della sua innocenza.

Il ministro Guido Crosetto ha commentato che, sebbene non sappia se Toti si dimetterà, è comune che le dimissioni avvengano a causa della pressione psicologica. Crosetto ha criticato la custodia cautelare per questo tipo di reati, ma l’inchiesta di Genova preoccupa per le rivelazioni future contenute nelle novemila pagine degli atti.

Meloni ha sottolineato la necessità di combattere la corruzione, presiedendo il comitato contro le frodi e altri illeciti legati ai finanziamenti pubblici. Questo messaggio, interno ed esterno alla coalizione, mira a dimostrare che il governo sostiene la legalità. Tuttavia, Matteo Salvini ha risposto evidenziando la sua fiducia negli imprenditori e nei sindaci italiani, sottolineando che non sospetta di tutti i cittadini.

L’inchiesta di Genova ha aumentato le tensioni nella coalizione di centrodestra, con sospetti reciproci tra i membri. Edoardo Rixi, sottosegretario leghista, ha affermato che l’indagine rischia di bloccare i cantieri, mentre Meloni ha promesso una riforma della giustizia nei prossimi giorni, in un tentativo di rassicurare Forza Italia dopo la sconfitta sulla questione del superbonus.

In questo clima, le prossime elezioni regionali, previste forse già in autunno, vedranno un nuovo candidato di Fratelli d’Italia, proveniente dal mondo delle professioni o della sanità, per rappresentare una rottura con il passato e il sistema politico finito sotto i riflettori.

Ultimo Aggiornamento: 15/05/2024 07:23