Vai al contenuto

Tragedia in montagna, Massimo e Valentino muoiono sotto una valanga

Pubblicato: 19/05/2024 21:38

Tragedia sulle Alpi svizzere: due lecchesi, Massimo Ratti e Valentino Alquà, sono morti mentre praticavano scialpinismo. I due, rispettivamente un trentenne e un cinquantenne, erano entrambi originari di Germanedo e molto attivi nel gruppo Asen Park. La tragedia è avvenuta sul Pigne d’Arolla, una vetta situata tra il Cervino e il Grand Combin, che culmina a quasi 3.800 metri di altitudine.

Secondo le prime informazioni, i due sono stati travolti da una valanga. La notizia, che si sta diffondendo ora nella comunità di Germanedo, ha lasciato tutti sotto choc. Ancora da stabilire con precisione la dinamica dell’incidente.

Il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni, ha espresso immediatamente il suo cordoglio: “Ho appreso in questi minuti della tragica scomparsa degli alpinisti lecchesi Valentino Alquà e Massimo Ratti, deceduti sulle Alpi Svizzere. Entrambi abitavano a Germanedo ed erano molto stimati, conosciuti e ben voluti. Valentino Alquà lavorava come amministrativo del Soccorso Alpino, alla sede del Bione, mentre Massimo Ratti era anima del gruppo alpinistico Asen Park. Interpretando il pensiero della nostra comunità lecchese, sconvolta e affranta da questa notizia, esprimo il mio personale cordoglio e quello della Città di Lecco alla famiglia e agli amici di questi due nostri amati concittadini”.

La comunità lecchese si stringe dunque nel dolore per la perdita di due figure tanto apprezzate e conosciute, ricordando il loro impegno e la loro passione per la montagna.

Continua a leggere su TheSocialPost.it