Vai al contenuto

Neonato trovato morto su nave da crociera, la madre accusata di omicidio. Arrestate altre due donne

Pubblicato: 20/05/2024 20:51
neonato crociera

Una tragedia si è consumata a bordo della nave da crociera Silver Whisper, battente bandiera delle Bahamas, mentre era in sosta di fronte alle coste dell’Argentario, nella zona di Porto Santo Stefano. Un neonato è stato trovato senza vita all’interno dell’imbarcazione, e le autorità hanno subito avviato le indagini. La madre del bambino, una cameriera della nave, è stata posta in stato di fermo con l’accusa di omicidio. Secondo le prime ricostruzioni, la donna avrebbe partorito a bordo della nave, ma le circostanze esatte che hanno portato alla morte del neonato sono ancora oggetto di investigazione. In queste ore è arrivata la notizia dell’arresto anche di altre due donne che si trovavano a bordo.
Leggi anche: Stuprata in crociera durante la gita: svolta nelle indagini, scattano gli arresti

La donna arrestata, madre del bambino, è una 28enne filippina che lavorava come addetta delle pulizie. Con lei sono finite in manette anche le due colleghe che condividevano la cabina: per loro l’accusa è di concorso nell’omicidio. Anche per loro si sono aperte le porte del carcere di Sollicciano. Il neonato è trovato senza vita sul lettino a castello in una cabina, quella assegnata alla madre, arrotolato in alcuni lenzuoli. Al vaglio della Procura di Grosseto, in vista dell’udienza di convalida dei fermi che si terrà davanti al giudice nei prossimi giorni, una serie di rilievi fotografici e le testimonianze raccolte a sommarie informazioni dai carabinieri. Dopo i controlli la nave da crociera ha ripreso la navigazione.

Le forze dell’ordine sono intervenute immediatamente per eseguire i rilievi del caso e raccogliere le testimonianze dell’equipaggio e dei passeggeri. La nave Silver Whisper, di proprietà della compagnia Silver Sea, è stata temporaneamente bloccata per permettere agli investigatori di svolgere le indagini senza interferenze.

Sembra che a bordo la donna abbia tenuto nascosta la gravidanza, forse temendo di perdere il lavoro. E quando il bambino è nato, lei non avrebbe chiesto aiuto a nessuno, ma lo ha tenuto nella cabina di alloggio che divideva con altre colleghe. La voce della presenza di un neonato si sarebbe però sparsa tra i marinai a bordo, alcuni avrebbero udito vagiti provenire dalla cabina. Soltanto quando il bambino aveva poi smesso di respirare, la madre avrebbe rivelato la situazione chiedendo aiuto.

Il procuratore di Grosseto ha dichiarato che si stanno analizzando tutte le possibili dinamiche dell’incidente, comprese le condizioni di salute della madre e le circostanze del parto. La donna, sotto choc, è stata trasportata in ospedale per ricevere assistenza medica. L’evento ha sconvolto i passeggeri e l’equipaggio della Silver Whisper, che non si aspettavano di trovarsi di fronte a una tale tragedia durante la loro crociera. La compagnia Silver Sea ha rilasciato una dichiarazione esprimendo il proprio cordoglio per l’accaduto e garantendo piena collaborazione con le autorità locali per fare chiarezza sull’incidente. Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni, e si attendono ulteriori aggiornamenti da parte delle autorità competenti per chiarire tutti gli aspetti di questa drammatica vicenda.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 20/05/2024 22:49