Vai al contenuto

Parco Mascagna chiuso da quasi un anno, il disegno di una bimba: “Siamo stanchi, riapritelo”

Pubblicato: 20/05/2024 13:02

Il parco Mascagna di Napoli è chiuso da mesi, nel corso dei quali non sono mancate le proteste dei cittadini. I giardinetti di via Ruoppolo, così come viene chiamato da sempre il polmone verde vomerese, era stato chiuso l’8 settembre 2023 perché ritenuto pericoloso e, di conseguenza, era a rischio “l’incolumità pubblica”. Il problema, tuttavia, è che non si conosce la data della riapertura, né si sa nulla circa i lavori che avrebbero dovuto riqualificare l’area e ripristinare condizioni di sicurezza.
Leggi anche: Morte Raisi, ritrovato il corpo: il video del recupero delle salme

Il disegno di una bambini: “Riaprire i giardinetti”

Dopo mesi e mesi di proteste da parte di comitati cittadini, colpisce, adesso, il disegno di una bambina di 6 anni che ha disegnato un volantino e chiesto al nonno di fare alcune fotocopie. A raccontarlo è la mamma della piccola Emma a Repubblica. Al disegno di verde negato, Emma ha accompagnato una scritta: “Noi siamo stanchi che non aprite i giardinetti”. Poi li ha affissi ai cancelli dell’ex area verde. Ben fatto, Emma. E speriamo che, qualcuno, veda bene questi disegni e si spicci a far eseguire i lavori. Lavori che sarebbero dovuti partire e che, invece, hanno subito un altro rinvio sine die.

Nel frattempo, però, sono stati piantati alcuni alberelli, ma nel periodo sbagliato. “Un’ecatombe annunciata, che evidenzia ancora una volta che ci sono dilettanti allo sbaraglio che gestiscono il verde in città”, tuonano i consiglieri di Europa Verde della V municipalità Rino Nasti e Luca Bonetti. Una incredibile sequela di errori, peraltro fortemente contrastata sin dall’inizio di questa storia, ha fatto sì che al posto degli alberi tagliati siano stati inseriti i giovani alberi nel periodo sbagliato dell’anno, ossia a primavera inoltrata. A nulla è servito, ricorda Repubblica, l’allarme lanciato nei giorni scorsi, e nonostante la pioggia caduta abbondante ieri, il risultato disastroso è sotto gli occhi di tutti.

Sulla questione è intervenuto anche il deputato di Alleanza Verdi e Sinistra Francesco Emilio Borrelli: «Da un anno ci battiamo per la riapertura insieme ai comitati di cittadini e sono seriamente preoccupato per ciò che sta accadendo al Parco Mascagna. Continueremo a seguire da vicino la situazione affinché sia restituito al più presto».

Continua a leggere su TheSocialPost.it