Vai al contenuto

Allarme legionella in un liceo: “Acqua non potabile”. Scatta la sanificazione

Pubblicato: 21/05/2024 17:55

Pericolo legionella al liceo Scientifico Galileo Galilei di Palermo. I controlli periodici sulla potabilità dell’acqua hanno fatto emergere tracce del batterio nelle condotte idriche della sede centrale di via Danimarca e nei plessi distaccati di via delle Ferrovie e viale Strasburgo. Lo ha comunicato la dirigente scolastica Chiara Di Prima che ha avvertito studenti, insegnanti e genitori con una circolare urgente.

“Nell’ambito dei controlli periodici sulla potabilità dell’acqua dei plessi scolastici – si legge nella nota – è emersa la presenza di tracce di legionella nelle condotte idriche della sede centrale e dei plessi distaccati di via delle Ferrovie e viale Strasburgo. Considerato che è necessario effettuare i trattamenti sanitari previsti, al fine di consentire l’uso dell’acqua nei plessi, è stata disposta da oggi quale misura precauzionale e compensativa, l’immediata sospensione dell’attività didattica di tutte le classi per consentire lo svolgimento delle operazioni di sanificazione nelle condotte idriche”. La riapertura della scuola sarà comunicata con una nuova circolare.

Legionella, i precedenti a Palermo

Nell’ottobre 2022 l’allarme legionella era scattato alla piscina comunale di viale del Fante. La struttura riaprì dopo una ventina di giorni. Ben più lunga, invece, si rivelò l’attesa per Villa Niscemi. La sede di rappresentanza del Comune di Palermo, chiusa per legionella nel gennaio del 2022, riaprì dopo un anno mezzo. Nel maggio 2023, invece, toccò all’istituto alberghiero Paolo Borsellino di Palermo. L’ultimo caso in ordine di tempo è stato registrato al Comando di polizia municipale, in via Ugo La Malfa.
Leggi anche: Allarme legionella a Milano, focolaio in provincia

Continua a leggere su TheSocialPost.it