Vai al contenuto

Campi Flegrei, Musumeci prepara evacuazione per 80mila persone: “Sapevano di essere a rischio”

Pubblicato: 22/05/2024 21:13

Nello Musumeci ha tenuto una conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del vertice interministeriale sull’attività sismica nei Campi Flegrei. La zona continua a essere colpita da numerose scosse di terremoto, destando preoccupazione tra la popolazione locale. “Bisogna essere pronti a tutto”, ha dichiarato il ministro, sottolineando la necessità di un piano d’azione chiaro e immediato.

Musumeci ha evidenziato la complessità della situazione nei Campi Flegrei, dove vivono circa 80.000 persone. “Sono stati realizzati migliaia di edifici nell’area dei Campi Flegrei. È l’eccessiva antropizzazione del territorio che andava impedita in passato e oggi crea problemi ai fini del piano speditivo di evacuazione. Stiamo lavorando con la prefettura, con i Comuni e con la Regione per definire un piano di evacuazione che rimane nel cassetto, ma se necessario deve essere subito realizzato e attuato”.

Il ministro ha inoltre parlato delle risorse necessarie per la messa in sicurezza degli edifici: “Le stime saranno fatte nei prossimi giorni, ma servono oltre 500 milioni di euro per la messa in sicurezza degli edifici nei Campi Flegrei. Saranno stanziati fondi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici nell’area”.

Pur non avendo ancora letto la relazione della commissione Grandi Rischi, Musumeci ha anticipato che l’allerta gialla sarà probabilmente confermata. “Non so se ci sono stati pareri divergenti, non lo escludo”, ha aggiunto, lasciando intendere che il monitoraggio e la valutazione del rischio sono in corso e costantemente aggiornati.

Il ministro ha sottolineato la necessità di una maggiore consapevolezza e responsabilità tra i residenti: “Chi ha scelto di vivere nell’area dei Campi Flegrei sapeva di vivere in un’area difficile che presenta rischi. Ce ne ricordiamo solo quando la terra trema e questo è un grande limite, serve una convivenza vigile col pericolo. Se decidi di stare in quel luogo ci devi aiutare a promuovere una convivenza responsabile”.

Musumeci ha annunciato l’approvazione di una norma per vietare nuove costruzioni nella zona del bradisismo dei Campi Flegrei e ha discusso l’ipotesi di sostenere i cittadini che desiderano delocalizzare: “Stiamo cercando di capire se non sia anche utile la strada di sostenere il cittadino che volesse delocalizzare. Il governo deve sostenere questa scelta, accompagnarla o girarsi dall’altra parte? È un’ipotesi che non mi sembra da sottovalutare, ci stiamo ragionando: stasera abbiamo posto il tema al centro dell’agenda”.

Musumeci ha confermato “l’intenzione del governo di impegnare risorse” per affrontare l’emergenza, escludendo però il metodo del sisma bonus: “Troveremo soluzioni alternative, adeguate, più celeri”. Questo impegno del governo punta a garantire la sicurezza e il benessere dei residenti, cercando soluzioni rapide ed efficaci per una situazione tanto delicata.

La situazione nei Campi Flegrei resta monitorata con attenzione, e le autorità locali e nazionali continuano a lavorare per predisporre misure preventive e piani di emergenza adeguati, con l’obiettivo di proteggere la popolazione e minimizzare i rischi legati all’attività sismica.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 22/05/2024 22:25