Vai al contenuto

“Putin sta per invadere i Paesi baltici e si prepara al conflitto con la Nato”. Il rapporto choc dei servizi inglesi

Pubblicato: 22/05/2024 18:15

Sarebbero davvero scioccanti le informazioni contenute in un report segreto del servizio di intelligence britannico M16. A pubblicare questa notizia è il Giornale d’Italia a firma di Marco Antonellis. Secondo quanto riporterebbe il documento dei servizi, la Russia si starebbe apprestando a invadere le Repubbliche Baltiche, sapendo che questo porterà a un conflitto con la Nato, rispetto al quale Putin vuole farsi trovare preparato. L’esercito Russo avrebbe avviato una campagna di reclutamento per creare una nuova unità operativa di terra, da disporre nel distretto militare di Leningrado. Il 44° corpo d’armata si piazzerebbe dalle parti di Luga. Un posizionamento strategico, perché permetterebbe l’avanzata negli Stati Baltici da entrambe le sponde del lago. (continua dopo la foto)

Il primo obiettivo di questo battaglione sarebbe l’Estonia Settentrionale, in direzione Sud rispetto al lago. Mentre ad avanzare in direzione di Narva, città estone, sempre secondo queste informazioni, sarebbe la Sesta Armata, che si trova a San Pietroburgo. L’obiettivo evidente di Putin, dunque, sarebbe quello di riconquistare tutti i territori intorno alla Russia che non siano già allineati con le politiche di Mosca. I nuovi confini, dopo un’operazione di questo genere, darebbero un’altra dimensione all’impero Russo, che riprenderebbe un aspetto più simile a quello che aveva prima del 1989, anno della caduta del Muro di Berlino. E creerebbe una sorta di “cintura di sicurezza” con l’intento di contrastare l’avanzata dell’Alleanza Atlantica nei Paesi dell’Est, Polonia in primis, in Norvegia e in Finlandia. Se queste informazioni si dimostrassero attendibili, la conseguenza sarebbe un inevitabile conflitto globale fra Europa, Nato e Russia.

Continua a leggere su TheSocialPost.it