Vai al contenuto

Ultima generazione: “Non è un paese per lavoratori”, blitz al ministero

Pubblicato: 23/05/2024 15:36

Ancora un blitz di Ultima Generazione, stavolta davanti al ministero del Lavoro di via Veneto a Roma. Gli attivisti hanno imbrattato con del carbone vegetale le mura del palazzo e hanno esposto degli striscioni con i dati riguardanti le morti e gli infortuni sul lavoro in Italia nel 2023.
Leggi anche: Giuseppe Cruciani, interrotto il suo spettacolo in teatro: “Mi ha salvato Vannacci”

“Non è un paese per lavoratori”

«L’Italia non è un paese per lavoratori, soprattutto d’estate», hanno scritto su Instagram, per poi continuare: «Le morti sul lavoro non sono morti ‘bianche’. Sono morti drammatiche e nere, come il carbone vegetale che abbiamo spruzzato». Alcuni dei manifestanti si sono sdraiati di fronte alla facciata dell’edificio in segno di protesta. La polizia del Reparto Mobile è intervenuta facendoli alzare a forza, hanno ammanettato uno di loro e lo hanno portato via di peso caricandolo sulla volante.

Il video della protesta

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 23/05/2024 17:49