Vai al contenuto

Terremoto a Salerno pochi minuti fa: magnitudo 3.0

Pubblicato: 27/05/2024 17:57

Oggi, 27 maggio, alle ore 17:06, una scossa di terremoto ha scosso la provincia di Salerno. Il sisma, di magnitudo 3.0, ha avuto il suo epicentro a Ricigliano, un piccolo comune situato nell’entroterra campano.
La scossa è stata registrata dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) a una profondità di circa 5.5 chilometri. L’evento sismico ha causato una breve ma intensa preoccupazione tra la popolazione locale, che ha avvertito chiaramente il tremore. Tuttavia, al momento non si segnalano danni significativi a edifici né feriti.

Gli abitanti di Ricigliano e dei comuni limitrofi hanno percepito nettamente la scossa. Molti sono scesi in strada per precauzione e per cercare rassicurazioni. La paura di ulteriori scosse di assestamento ha spinto le persone a contattare i servizi di emergenza e le autorità locali per avere informazioni.

Soccorsi in atto per verificare l’assenza di danni a cose o persone

Le autorità locali, insieme ai vigili del fuoco e alla protezione civile, hanno immediatamente avviato le procedure di verifica per valutare eventuali danni strutturali e garantire la sicurezza dei cittadini. Squadre di tecnici stanno monitorando la situazione per assicurarsi che non ci siano pericoli imminenti e per rassicurare la popolazione.

La regione Campania, e in particolare la provincia di Salerno, è nota per essere una zona a rischio sismico, sebbene gli eventi di magnitudo moderata come quello di oggi siano relativamente comuni. Gli esperti dell’INGV continuano a monitorare l’attività sismica nella zona per prevenire e gestire eventuali emergenze future.

L’evento di oggi serve come promemoria dell’importanza della preparazione e della consapevolezza sismica. Le autorità locali raccomandano alla popolazione di seguire le linee guida sulla sicurezza in caso di terremoto, come l’importanza di conoscere i punti sicuri all’interno delle proprie abitazioni e avere piani di emergenza familiari.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 27/05/2024 18:50