Vai al contenuto

Robert De Niro scatenato: “Trump è un tiranno”. L’attore dà in escandescenze, rissa con i trumpiani fuori dal tribunale (VIDEO)

Pubblicato: 29/05/2024 13:39

E’ una furia l’attore Robert De Niro mentre, di fronte al tribunale di New York – dove sta volgendo al termine il processo contro Donald Trump – attacca l’ex Presidente con espressioni durissime. “Trump è un tiranno, uno sporco immobiliarista imbroglione”, tuona l’attore sfidando l’ira dei sostenitori di “The Donald”, assiepati in attesa della sentenza del processo che vede imputato il loro candidato alla Presidenza Usa. E dalla folla si levano insulti rivolti a De Niro. Ma il divo del cinema non si ferma: “Non voglio spaventarvi”, incalza “Bob” durante la conferenza stampa organizzata dal Comitato Elettorale di Joe Biden di fronte al tribunale di Manhattan. “Anzi, forse voglio spaventarvi. Se Trump torna alla Casa Bianca, potete scordarvi queste libertà che considerate scontate. E scordatevi le elezioni, perché non se ne andrà mai”. (continua dopo il video)

<>

L’attore la scorsa settimana ha girato uno spot a favore della rielezione dell’attuale Presidente democratico. A testimonianza del clima incendiario che circonda queste elezioni presidenziali, anche al termine della conferenza De Niro ha usato toni durissimi contro i sostenitori del candidato repubblicano. “Ti odiamo! Pedofilo!“, queste le urla che si sono levate dalle fila dei trumpiani. “Non mi farò intimidire da voi“, ha risposto il divo, “questo è quello che fa Trump, noi risponderemo, noi, i democratici, cerchiamo di essere dei signori, voi siete gangster. E’ Trump che ha creato questi comportamenti, è lui che dovrebbe dire ai suoi fan di non fare queste cose, invece vuole seminare il caos e in alcune aree sta avendo successo”. E ha concluso la sua arringa definendo Trump “un pagliaccio“. (continua dopo la foto)

Al di là dell’aspetto più “cinematografico” dello scontro, è evidente che questa campagna elettorale sta assumendo toni mai visti in precedenza. L’America sembra spaccata in due, mai così divisa, con i due candidati e i loro partiti ormai asserragliati su posizioni inconciliabili. Grandi polemiche ha provocato anche la decisione di Biden di indire un comizio proprio davanti al tribunale in cui è in corso il processo a Trump. “Dopo aver detto per mesi che la politica non ha nulla a che fare con questo processo”, ha risposto l’ex Presidente, “si sono presentati con un evento elettorale. E il meglio che riescono a fare è tirar fuori un attore finito. Questo significa che Joe Biden è disperato“.

Continua a leggere su TheSocialPost.it