Vai al contenuto

Militari morti durante una cordata in montagna: chi erano, 3 vite distrutte

Pubblicato: 29/05/2024 15:20

Una terribile tragedia si è verificata nel territorio comunale di Val Masino, in provincia di Sondrio. Tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di finanza (Sagf) sono morti in un drammatico incidente. Secondo le prime ricostruzioni, i tre sarebbero precipitati dal precipizio degli Asteroidi. L’allarme è scattato pochi minuti prima delle 13 di mercoledì 29 maggio.
Leggi anche: Alpinisti morti: erano tutti familiari. Si cerca la sesta persona dispersa

Il gravissimo incidente è avvenuto mentre i tre alpinisti stavano effettuando un’esercitazione. Le vittime, come appena accennato, sono tre militari di 32, 25 e 22 anni, due della Stazione Sagf di Madesimo, uno di quella di Sondrio. Sul posto sono giunti anche i carabinieri e il magistrato di turno della Procura di Sondrio, diretta dal procuratore capo Piero Basilone. I 3 giovani si chiamavano Luca Piani, appuntato di 33 anni, Alessandro Pozzi, finanziere di 24 anni e Simone Giacomelli, finanziere di 23 anni.

I tre militari, insieme ai compagni della squadra del colonnello Giuseppe Cavallaro, erano nel pieno di un’esercitazione quando una delle cordate ha ceduto mentre i tre vi erano sopra. Non è stato possibile fare niente per loro. I giovani erano tutti originari della Valtellina: il più grande residente nella zona di Tirano, ed operava squadra del luogotenente Christian Maioglio con sede al Comando provinciale della GdF. I due più giovani erano originari di Bormio e in forza al team guidato dalla collega Alessia Guanella a Madesimo, il paese turistico dell’alta Valle Spluga.

Sondrio militari morti incidente

Il cordoglio nazionale

Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione Civile, ha dichiarato: “Esprimo la mia sentita vicinanza e il mio cordoglio alle famiglie dei tre finanzieri che oggi hanno perso la vita durante un’esercitazione del Soccorso alpino in Val Masino. Giovani militari che hanno fatto del sacrificio e dell’impegno per gli altri il proprio principio ispiratore, mettendosi a disposizione della collettività per salvare vite e mettendo a rischio la propria, come purtroppo è accaduto in questo caso. A loro va il mio pensiero e la mia commozione per la terribile tragedia che li ha coinvolti”.

“Mi stringo al dolore delle famiglie dei tre giovani militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza morti tragicamente in Val Masino durante un’esercitazione. Le mie condoglianze anche alla Guardia di Finanza per questo lutto che colpisce profondamente tutti noi”. È il messaggio di cordoglio del ministro dell’economia e delle finanze, Giancarlo Giorgetti.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 30/05/2024 12:20