Vai al contenuto

Dopo “frociaggine”, Papa Francesco colpisce ancora: questa volta prende di mira le donne: “Chiacchiericcio…”

Pubblicato: 30/05/2024 22:07

Dopo le recenti polemiche scaturite dalle espressioni colorite che Papa Francesco avrebbe usato per parlare degli omosessuali nei seminari, un nuovo episodio rischia di alimentare ulteriori controversie. Durante una riunione a porte chiuse con i giovani sacerdoti romani, il Papa avrebbe usato un’espressione colloquiale a danno delle donne, come riportato dal sito “Silere non possum”. Ribadendo la necessità di evitare il pettegolezzo nelle parrocchie e nelle congregazioni, avrebbe dichiarato che “il chiacchiericcio è una roba da donne”.

Leggi anche: Israele, Gantz ha chiesto elezioni anticipate. Netanyahu: “Un regalo a Hamas”

“Noi abbiamo i pantaloni, dobbiamo dire le cose”

Papa Francesco avrebbe poi aggiunto: “Noi abbiamo i pantaloni, dobbiamo dire le cose”, per sottolineare l’importanza della trasparenza e della franchezza. Questa espressione non è nuova: all’inizio del 2023, in un’udienza con un gruppo di religiosi, li aveva invitati ad “avere i pantaloni” e a “dire le cose in faccia”, evitando di parlare alle spalle.

In passato, il Papa aveva utilizzato altre espressioni simili, secondo alcuni testimoni. In diversi incontri con gruppi di suore, le avrebbe invitate a non fare “le zitellone”. Queste frasi, benché pronunciate in un clima confidenziale, avevano suscitato critiche e dibattiti sull’appropriatezza del linguaggio usato.

Durante la stessa riunione, Papa Francesco avrebbe anche parlato apertamente dei problemi di corruzione all’interno del Vicariato di Roma. Rispondendo a un giovane sacerdote, avrebbe detto: “Ci sono problemi di corruzione”, sottolineando che “sto lavorando con i vescovi ausiliari per trovare soluzioni. Parlo chiaro. Problemi di corruzione. Io cerco con i vescovi ausiliari di mettere soluzioni a questo, risolvere. La settimana scorsa ho ricevuto una informazione: questo è problematico, questo è problematico. Si deve parlare su questo”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 30/05/2024 23:43