Vai al contenuto

“Giorgia Meloni mi ha confuso con Benigni”, la stoccata di Zucchi che blasta la premier

Pubblicato: 01/06/2024 10:44

Il cardinale Matteo Maria Zuppi, presidente della CEI, ha commentato ironicamente l’attacco ricevuto dalla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. Intervistato da Aldo Cazzullo durante un evento a Sala Bolognese, Zuppi ha scherzato dicendo che Meloni “forse è stata tratta in inganno da Roberto Benigni”, facendo riferimento al celebre comico.
Leggi anche: Patrizia, Bianca e Cristian: festeggiavano un esame. Intercettato un segnale, ricerche in corso

Il contesto dell’attacco

Zuppi ha chiarito di non aver mai criticato direttamente la riforma del premierato proposta dal governo Meloni. “La Chiesa non si schiera con una parte o con l’altra”, ha sottolineato. Il cardinale ha spiegato che il suo intervento mirava solo a richiamare l’attenzione sull’importanza della partecipazione più ampia possibile nelle riforme costituzionali, dato che gli equilibri costituzionali sono delicati. Ha ribadito l’importanza del dialogo e dello spirito costituente, citando l’esempio del dopoguerra quando diverse forze politiche collaborarono per scrivere la Costituzione.

Buoni rapporti da recuperare

Interrogato sulla natura dell’attacco di Meloni, Zuppi ha mostrato sorpresa: “Non me lo spiego. Abbiamo sempre avuto buoni rapporti. Recupereremo. Forse le hanno riferito male quel che avevo detto”. Ha anche ricordato un episodio passato per sottolineare come a volte le sue parole vengano fraintese: “Come quando dissero che avevo abolito i tortellini. Cosa che mai mi ero sognato di fare, altrimenti i bolognesi mi avrebbero cacciato…”.

L’evento, organizzato dall’associazione Cometa, è stato moderato da Barbara Stefanelli, vicedirettore del Corriere della Sera, e ha visto la partecipazione di numerosi parrocchiani di Sala Bolognese, interessati a comprendere le posizioni del cardinale sui temi di attualità politica e sociale.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 01/06/2024 15:29