Vai al contenuto

Climate change: Generali e Cattolica al fianco di 4,5 milioni di imprese

Pubblicato: 04/06/2024 11:11
generali climate change

Generali Italia e la sua Business Unit Cattolica lanciano una nuova offerta assicurativa per rispondere alle esigenze di tutela delle oltre 4,5 milioni di imprese italiane di fronte all’impatto del cambiamento climatico. Oggi in Italia il 94% dei Comuni è a rischio frane, alluvioni ed erosione costiera, ma solo una piccola percentuale degli immobili è protetta da assicurazioni specifiche contro i danni provocati da eventi calamitosi. Il gap, come rilevato dall’ANIA, riguarda le imprese, soprattutto quelle di dimensioni molto piccole: solo il 3,4% delle ubicazioni riferite a microimprese sono coperte da assicurazioni per le alluvioni e solo l’8,4% per i terremoti. Non solo, sempre secondo ANIA, anche le famiglie sono esposte al rischio: solo il 5,3% delle abitazioni civili è infatti assicurato contro le calamità naturali. È in questo contesto che la Compagnia guidata dal Country Manager & CEO Giancarlo Fancel, ha lanciato una nuova soluzione, dedicata alla protezione dai danni a fabbricati, impianti e macchinari, attrezzature industriali e commerciali e terreni, direttamente provocati da eventi catastrofali quali terremoti, alluvioni, frane, inondazioni ed esondazioni. Una risposta che anticipa i bisogni alla luce della nuova norma introdotta dalla Legge di Bilancio 2024, che introduce l’obbligo per le imprese di sottoscrivere contratti assicurativi a copertura dei danni di natura catastrofale individuati dalla legge stessa.

Attiva, arriva la linea che tutela e previene a 360 gradi

Nel dettaglio, la nuova soluzione di Generali Italia e della sua business unit Cattolica completa l’offerta di prevenzione, servizi, tecnologia e protezione a 360°con la linea Attiva. L’impegno di Generali Italia nell’essere vicina al territorio e ai propri clienti, si concretizza anche nell’ormai consolidato servizio “Qui per Voi”, il distintivo modello di gestione degli eventi catastrofali. Al verificarsi di un grave evento naturale si attiva immediatamente un team dedicato, per essere immediatamente vicino ai clienti nell’individuare soluzioni concrete, a beneficio della ripresa economica di tutto il territorio. Massimo Monacelli, General Manager di Generali Italia, ha dichiarato: “Il cambiamento climatico impone azioni concrete di fronte a eventi che non possono più essere considerati sporadici e che sono caratterizzati da impatti sempre più pesanti in termini di frequenza e intensità. Come primo assicuratore del Paese, vogliamo essere Partner di Vita delle imprese con un’offerta che unisce le componenti di prevenzione, protezione, servizi e tecnologia, per anticipare i loro bisogni, grazie alla professionalità e alla capillarità dei nostri Agenti. Con questa nuova soluzione mettiamo a disposizione del motore produttivo dell’Italia una risposta concreta a un tema decisivo per la sostenibilità di tutto il Sistema Paese”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 04/06/2024 11:33