Vai al contenuto

Sinner pigliatutto: vola in semifinale al Roland Garros e diventa numero 1 al mondo

Pubblicato: 04/06/2024 17:04

Jannik Sinner è il numero uno al mondo. Un traguardo storico per il tennis italiano, visto che nessun atleta nato nello Stivale era riuscito, fin qui, a scalare le posizioni fino a raggiungere la vetta. Ad avvicinarsi più di tutti, in passato, era stato Adriano Panatta, che però si era fermato in quarta posizione. Un sogno diventato realtà per l’altoatesino, fresco di vittoria su Corentin Moutet al Roland Garros 2024 e impegnato, proprio in quei minuti, nella sfida dei quarti di finale contro Grigor Dimitrov.
Leggi anche: Brescia, bambina di un anno e mezzo investita insieme alla nonna: è morta

La notizia è arrivata mentre l’italiano era in campo contro il bulgaro Grigor Dimitrov, incontro valido per i quarti di finale del Roland Garros. Sinner ha dominato i primi due incontri, mostrandosi implacabile soprattutto al servizio. ll terzo set è stato il più combattuto, con l’altoatesino forse anche distratto un po’ dalla notizia del sorprasso a Djokovic. Sul 6-6, l’azzurro è riuscito a conquistarsi tre matchpoint e non ha fallito l’appuntamento con la storia, l’ennesimo: ora sarà in semifinale, pronto a un altro passo della sua già leggendaria carriera.

La certezza del sorpasso è infatti arrivata, per Sinner, grazie alle disgrazie dell’ormai ex numero uno Novak Djokovic, impegnato nelle scorse ore contro Francisco Cerundolo: dopo aver vinto il primo set, il serbo aveva iniziato vistosamente a zoppicare, manifestando problemi al ginocchio. Per alcuni istanti si è temuto che non potesse continuare l’incontro, con il medico entrato in campo per aiutarlo dopo che Djokovic si era platealmente sdraiato a terra, manifestando tutte le sue difficoltà. Poi era riuscito nell’impresa di recuperare e vincere addirittura l’incontro, ma in queste ore è arrivata la notizia del forfait.

Nonostante il dolore, Djokovic era riuscito a vincere l’incontro ma gli strascichi, evidentemente, sono stati troppo pesanti. Il ginocchio dolorante ha spinto il serbo a non rischiare oltre e annunciare il ritiro: in questo modo, Sinner è salito in vetta alla classifica Atp.

Sinner è diventato così sul tetto più alto del mondo del tennis. Un successo arrivato a distanza, dopo le sfortune di Djokovic. Ma quanto mai meritato, per un atleta che ha dimostrato di non avere eguali e destinato a una carriera stratosferica.Negli scorsi mesi, l’altoatesino era riuscito nell’impresa di trionfare agli Australian Open contro Daniil Medvedev, conquistando il suo primo titolo del Grande Slam. Una vittoria che ha segnato l’inizio di un 2024 straordinario per il giovane atleta, che ha continuato a macinare successi, consolidando la sua posizione tra i migliori del circuito.

Il percorso di Sinner verso il numero uno non è stato privo di difficoltà. Un problema all’anca lo aveva costretto a saltare gli Internazionali di Roma, sollevando dubbi sulla sua partecipazione al Roland Garros. Tuttavia, la determinazione e il talento di Jannik hanno prevalso, permettendogli di superare anche questo ostacolo.

Il successo di Sinner non è solo una vittoria personale, ma un trionfo per tutto il tennis italiano. La sua ascesa rappresenta un’ispirazione per le future generazioni di tennisti e un segnale che anche il nostro Paese può competere ai massimi livelli del tennis mondiale.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 04/06/2024 17:32