Vai al contenuto

NBA, è morto a 86 anni Jerry West: leggenda della pallacanestro

Pubblicato: 12/06/2024 18:44

Tutta l’euforia delle Finals non può far altro che spegnersi, almeno per un po’. Jerry West è morto alle prime ore del mattino nella sua residenza, assistito fino alla fine dalla moglie Karen. West aveva 86 anni ed è considerato all’unanimità una delle leggende più gloriose nella storia della pallacanestro. Soprannominato”’Mr. Clutch” per le sue capacità di essere decisivo nei finali di partita, è entrato nella Hall of Fame come giocatore nel 1980 e di nuovo come membro della squadra olimpica statunitense del 1960 nel 2010. 

West era “la personificazione dell’eccellenza del basket e un amico per tutti coloro che lo conoscevano”, hanno detto i Clippers annunciando la sua morte. West iniziò la sua carriera da giocatore nel 1960: rimase coi Los Angeles Lakers per 14 stagioni, fino al 1974. Giocò nel ruolo di guardia tiratrice e divenne molto famoso per il suo “arresto e tiro”, movimento che eseguiva con grande eleganza e con grande precisione. Fu uno dei giocatori più forti della NBA degli anni Sessanta, e contribuì in maniera decisiva a mantenere i Lakers sempre ai vertici del campionato: andarono in finale per nove volte, dando vita a delle sfide molto sentite contro i grandi rivali del tempo, i Boston Celtics.

Nonostante molte finali dei playoff giocate con i Los Angeles Lakers, West vinse un solo titolo da giocatore, nel 1972, mentre ne vinse 7 come dirigente dal 1982 al 2002. Insieme alla nazionale statunitense West conquistò anche l’oro alle Olimpiadi di Roma nel 1960. Da dirigente negli anni Ottanta seppe rendere i Lakers di quegli anni una delle squadre più forti della NBA di sempre, con Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar come giocatori e Pat Riley come allenatore. West lasciò la dirigenza dei Lakers nel 2000, ma la sua carriera continuò ancora per diverso tempo.

Continua a leggere su TheSocialPost.it