Vai al contenuto

Ammanettato e derubato da due finti finanzieri: bottino da 200 mila euro

Pubblicato: 13/06/2024 17:57

Hanno bussato alla porta del suo appartamento quando ancora era notte. Con indosso i fratini della guardia di finanza si sono fatti aprire l’abitazione paventando un controllo. Poi l’inaspettato: il proprietario è stato ammanettato e costretto ad aprire la cassaforte dalla quale i due fantomatici militari hanno poi preso un bottino da centinaia di migliaia di euro.
Leggi anche: Violenta rapina nel torinese: uomo sequestrato e massacrato

È accaduto intorno alle 5 di stamattina in via Roberto Lepetit, in zona Tor Tre Teste, alla periferia di Roma. I due finti finanzieri si sono fatti aprire dal proprietario – un uomo di 56 anni – la cassaforte, poi lo hanno ammanettato rubando gioielli e preziosi del valore di circa 200mila euro e pochi contanti.

Liberato dalle manette e rinchiuso in una stanza i due rapinatori sono poi scappati. Sotto choc, ma illeso, il 56enne ha quindi chiamato la polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti del V distretto Prenestino e gli investigatori della scientifica che hanno cominciato da subito le indagini.

Continua a leggere su TheSocialPost.it