Vai al contenuto

Biden non si presenta alla cena del G7. Casa Bianca: “Non facciamone un caso”

Pubblicato: 13/06/2024 19:36

Joe Biden, Presidente degli Stati Uniti, non parteciperà alla cena dei leader del G7 al Castello Svevo di Brindisi, evento offerto dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. La notizia è stata confermata dalla Casa Bianca, con la portavoce Karine Jean-Pierre che ha anticipato la decisione durante un briefing a bordo dell’Air Force One. Jean-Pierre ha invitato i giornalisti a “non leggere troppo” nella scelta di Biden di non presenziare, spiegando che il Presidente ha avuto “due giorni pieni” di impegni.

Questa assenza non è una novità per Biden. È la quarta volta che il Presidente salta o lascia in anticipo una cena ufficiale con altri leader mondiali. Nel 2022, Biden non partecipò alla cena durante il vertice del G20 a Bali. Nel 2023, al vertice del G7 di Hiroshima, lasciò la cena in anticipo per tornare in albergo e consultarsi con i funzionari della Casa Bianca che stavano negoziando un accordo sul tetto del debito con il Congresso. Più recentemente, al vertice della NATO in Lituania, il Presidente americano ha saltato la cena con i leader internazionali.

Joe Biden, non solo G7: la campagna per la rielezione

Il Presidente, che a 81 anni è il più anziano in carica nella storia degli Stati Uniti, sta anche affrontando la campagna per la rielezione. Biden è giunto a Brindisi la scorsa notte, proveniente dagli Stati Uniti, dove era rientrato dopo una visita in Francia per commemorare l’80esimo anniversario del D-Day e una visita di Stato a Parigi. Prima della sua partenza per l’Italia, Biden ha fatto una tappa non prevista in Delaware per incontrare suo figlio, Hunter Biden, dopo che quest’ultimo è stato giudicato colpevole di aver acquistato un’arma nascondendo la sua tossicodipendenza.

Mentre Biden si concentrerà su un’importante firma di un accordo di sicurezza con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e terrà una conferenza stampa congiunta con lui, la cena dei leader del G7 si terrà come previsto al Castello Svevo di Brindisi. Questo antico maniero, con una storia affascinante, fu costruito probabilmente su ordine di Federico II durante l’epoca della Sesta Crociata. Situato nella città pugliese di Brindisi, il castello ha avuto un ruolo significativo durante il periodo successivo all’Armistizio dell’8 settembre 1943, quando Brindisi divenne temporaneamente la capitale d’Italia. In quel periodo, il castello fu il centro delle operazioni governative da cui vennero dichiarate la guerra alla Germania, ripristinata la libertà di stampa e abolite le leggi razziali.

Conosciuto anche come il Castello di Terra, esso è posizionato strategicamente a ridosso del centro storico di Brindisi, sulla sponda sud del porto interno della città. La sua costruzione, intorno al 1227, coincide con la presenza di Federico II di Svevia a Brindisi, tra il suo matrimonio con Jolanda di Brienne e la sua partenza per la Sesta Crociata. Il castello fu progettato non solo come residenza reale ma anche come un presidio militare, posizionato per controllare l’arsenale e la flotta, e per dominare politicamente la città.

Mentre i leader del G7 si riuniranno nel suggestivo ambiente del Castello Svevo, l’assenza di Biden sarà compensata dai suoi impegni cruciali con Zelensky, riflettendo il continuo impegno degli Stati Uniti nel supportare l’Ucraina durante il conflitto in corso con la Russia.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 14/06/2024 15:56