Vai al contenuto

Caos in Italia, fuga dal carcere: l’incredibile evasione, scatta l’allarme

Pubblicato: 14/06/2024 19:37

Nel pomeriggio, due detenuti del carcere minorile Beccaria di Milano sono riusciti a evadere intorno alle 15.30, sfruttando una scarsa sorveglianza. I due, apparentemente minorenni e di origine straniera, hanno scavalcato diverse recinzioni nella zona dei “passeggi” del centro di prima accoglienza (Cpa). L’ultimo avvistamento li colloca alla stazione della metropolitana Bisceglie, a poche centinaia di metri dal carcere. I due detenuti hanno utilizzato un palo come appoggio per arrampicarsi e superare un cancello carraio principale. Attualmente, tutte le forze dell’ordine, tra cui la Polizia penitenziaria, i Carabinieri e la Polizia, sono impegnate nelle ricerche.
Leggi anche: Covid, la variante KP.3 spaventa gli esperti: “Cos’è e perché si diffonde tanto facilmente”

Gennarino De Fazio, segretario generale della Uilpa Polizia Penitenziaria, ha dato notizia dell’evasione, evidenziando le problematiche del carcere minorile milanese. De Fazio ha sottolineato come le misure adottate finora per mettere in sicurezza l’istituto penale siano state insufficienti. Ha dichiarato che “è di tautologica evidenza che le poche e inconsistenti misure adottate non abbiano avuto alcun effetto tangibile”.

Problemi strutturali e richieste di intervento

Secondo De Fazio, il sistema carcerario necessita di un decreto carceri per migliorare la sicurezza, soprattutto tramite assunzioni straordinarie nel Corpo di polizia penitenziaria, che attualmente conta una carenza di oltre 18mila unità. Solo ieri, De Fazio aveva riferito al Direttore generale del personale del Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità, Alessandro Buccino Grimaldi, delle gravi carenze di organico. L’evasione di oggi rappresenta l’ennesimo segnale del fallimento nella gestione carceraria. L’episodio odierno si inserisce in un contesto di criticità per il carcere minorile di Milano, segnato da inchieste e arresti di agenti di polizia penitenziaria per violenze sui detenuti, evasioni e rivolte. De Fazio conclude chiedendosi cosa debba ancora accadere nelle prigioni per adulti e minori affinché il Governo prenda provvedimenti seri per risolvere questi problemi sistemici.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 14/06/2024 23:42