Vai al contenuto

Giostra si ferma, ragazzi bloccati a testa in giù. “Pensavamo di morire”

Pubblicato: 17/06/2024 11:47

“Pensavamo di morire” così un giovane ha descritto le spaventose sensazioni provate lo scorso weekend in un parco divertimenti dell’Oregon, in Usa, quando la giostra su cui era salito, insieme ad altre persone, si è fermata. Sono stati momenti di puro terrore all’Oaks Amusement Park, quando la giostra AtmosFEAR ha smesso improvvisamente di funzionare, lasciando 28 persone bloccate a testa in giù a 30 metri di altezza. L’attrazione, che solitamente regala emozioni forti grazie al suo movimento simile a un pendolo, si è trasformata in un incubo per i giovani a bordo.
Leggi anche: Ucciso a colpi di chiave inglese, l’assassino confessa: “Era l’amante di mia moglie”

Momenti di terrore sulla giostra

Le urla di gioia si sono presto mutate in grida di panico mentre i 28 amanti del brivido si trovavano nell’apice del movimento della giostra, bloccati senza possibilità di fare nulla. Per circa mezz’ora, i passeggeri sono rimasti sospesi nel vuoto, con i piedi rivolti verso il cielo, fino a quando i soccorsi non sono riusciti a riportarli a terra sani e salvi.

Le immagini e i video pubblicati sui social media mostrano la scena surreale dei giovani sospesi e legati ai loro posti. Nonostante la comprensibile paura, nessuno ha riportato ferite, sebbene uno dei ragazzi sia stato portato in ospedale per precauzione a causa di patologie preesistenti. “Pensavamo di morire,” ha dichiarato un 17enne ai media locali, raccontando di aver pianto pensando alle persone care e alle esperienze che avrebbe potuto perdere.

Un altro testimone a terra ha riferito: “Erano tutti ragazzi, alcuni gridavano aiuto!”. Secondo quanto riportato, l’attrazione si è bloccata intorno alle 14:55. Il personale del parco ha immediatamente chiamato i servizi di emergenza e avviato le procedure di emergenza, chiudendo il parco. I vigili del fuoco e le ambulanze sono arrivati alle 15:20 e pochi minuti dopo gli addetti alla manutenzione sono riusciti a riportare a terra l’AtmosFEAR senza necessità di intervento dei pompieri.

La causa del guasto meccanico non è ancora nota. Il parco ha dichiarato che la giostra, operativa dal 2021, non aveva mai avuto incidenti fino ad ora. L’attrazione rimarrà chiusa fino a nuova comunicazione, in attesa di verifiche approfondite. “L’Oaks Park Management si è messo immediatamente in contatto con il produttore e lavorerà sia con il produttore che con gli ispettori statali per identificare la causa del problema,” si legge nella nota del parco.

Un episodio che ha sicuramente scosso i giovani protagonisti e i loro familiari, trasformando un normale pomeriggio di divertimento in un’esperienza da ricordare per tutta la vita.

Continua a leggere su TheSocialPost.it