Vai al contenuto

Litiga con la fidanzata e si dà fuoco: 23enne in fin di vita

Pubblicato: 28/06/2024 12:57

Dramma intorno alle 23 di ieri sera (27 giugno) in via Giuseppe Cossu, nella zona di Castel di Leva, a Roma, dove un ragazzo si è dato fuoco dopo aver litigato con la fidanzata. Gli agenti del distretto Esposizione hanno risposto prontamente ad una chiamata per un incendio all’interno di un’abitazione, gestendo l’intervento insieme ai vigili del fuoco, anche loro sul posto. Secondo quanto emerso dalle prime testimonianze, un giovane di 23 anni, dopo aver avuto un acceso litigio con la sua fidanzata, si sarebbe barricato nel bagno, dove si sarebbe cosparso di benzina, dandosi fuoco.
Leggi anche: Covid, l’ondata estiva è iniziata: “Circolazione del virus in costante aumento. Autunno preoccupante”

Cos’è successo

I vigili del fuoco sono riusciti a intervenire prontamente, salvando il giovane dalle fiamme. Il pronto intervento del personale sanitario del 118 ha poi garantito il trasporto d’urgenza in codice rosso all’ospedale Sant’Eugenio, dove il ragazzo è attualmente ricoverato in gravi condizioni. Le ultime informazioni provenienti dalla questura di Roma indicano che il suo stato di salute è ancora critico, con il giovane che lotta per la vita.

Dopo un attento sopralluogo, i vigili del fuoco hanno concluso che lo stabile non ha subito danni strutturali rilevanti, dichiarandolo agibile. Nel frattempo, gli investigatori del distretto Esposizione hanno avviato un’indagine approfondita per fare luce su questa tragica vicenda.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 28/06/2024 13:02