Vai al contenuto

Martin Mull, morto dopo una lunga malattia l’attore di “Sabrina vita da strega” e “Due uomini e mezzo”

Pubblicato: 29/06/2024 09:53

Martin Mull, l’attore e comico statunitense noto principalmente per il ruolo del professor Eugene Pool nella serie TV “Sabrina, vita da strega”, è morto a 80 anni dopo una lunga malattia. La triste notizia è stata confermata da sua figlia, Maggie Mull. Nato il 18 agosto 1943 a Chicago, in Illinois, Mull ha acquisito notorietà negli Stati Uniti a partire dalla seconda metà degli anni Settanta, grazie alla sua partecipazione alla soap opera “Mary Hartman, Mary Hartman”.

Nel 1985, Mull ottenne un ruolo di rilievo nel cinema interpretando il colonnello Mustard nel film “Signori, il delitto è servito” di Jonathan Lynn, una trasposizione cinematografica del famoso gioco da tavolo investigativo Cluedo. Tra il 1997 e il 2003, prese parte a 73 episodi di “Sabrina, vita da strega”, una serie TV di genere fantastico ispirata a una popolare serie a fumetti pubblicata dalla casa editrice Archie Comics, che ebbe una discreta popolarità anche in Italia.

Oltre alla sua carriera di attore, Martin Mull era anche un pittore e musicista. La sua opera artistica è stata esposta in diverse mostre e includeva uno stile che combinava elementi di pop art e fotorealismo.

Mull è stato sposato tre volte e ha una figlia, Maggie, che è co-executive producer per “Family Guy”. La sua morte segna la fine di una carriera versatile e influente, che ha attraversato cinema, televisione e arte visiva.

Continua a leggere su TheSocialPost.it