Vai al contenuto

Bambino di 3 anni viene travolto da un cancello in ferro. Ricoverato in ospedale in gravissime condizioni

Pubblicato: 30/06/2024 17:41

Nella tranquilla serata di sabato 29 giugno, la località balneare di Guardia Piemontese, nel cuore del Cosentino, è stata scossa da un drammatico incidente che ha visto coinvolto un bambino di soli 3 anni. Il piccolo è stato gravemente ferito quando un pesante cancello in ferro di uno stabilimento balneare ha improvvisamente ceduto, schiacciandolo mentre giocava nelle vicinanze.
Leggi anche: Tragedia a Brescia: muore un motociclista di 28 anni nello scontro con il fratello

L’incidente

L’incidente, avvenuto intorno alle 18.30, ha richiamato immediatamente l’intervento dei soccorsi locali. I genitori del bambino, residenti nella zona di San Marco Argentano, erano presenti al momento dell’incidente insieme ad altri bagnanti che hanno assistito impotenti al tragico evento. Il tempestivo intervento del 118, supportato dai carabinieri di Paola, ha permesso l’arrivo rapido di un elicottero per il trasporto d’urgenza verso l’ospedale dell’Annunziata di Cosenza.

Secondo quanto riportato dai media locali, il bambino è stato ricoverato in condizioni gravissime, subendo diversi traumi interni che hanno richiesto un intervento chirurgico immediato. Attualmente è in coma farmacologico, mentre i medici continuano a monitorare attentamente la sua situazione.

La comunità di Guardia Piemontese è profondamente scossa dall’accaduto, manifestando solidarietà e supporto alla famiglia del bambino attraverso i social network e le manifestazioni di vicinato. Le autorità locali, compresa la Procura di Paola, hanno avviato indagini per determinare le cause del crollo del cancello e eventuali responsabilità.

Il lido balneare coinvolto nell’incidente ha temporaneamente chiuso le sue attività per consentire l’ispezione e la messa in sicurezza delle strutture, mentre la Guardia costiera e la Capitaneria di porto di Cetraro hanno collaborato per garantire la sicurezza nella zona.

Continua a leggere su TheSocialPost.it