Vai al contenuto

Malta, la 31enne siciliana Oriana Bertolino muore in mare dopo un incidente con il quad

Pubblicato: 01/07/2024 12:27

Una giovane vita spezzata, quella della 31enne Oriana Bertolino, originaria di Marsala, in Sicilia. Si trovava a Malta in vacanza. Durante un’escursione sulle suggestive scogliere di Wied il-Miela, la giovane è precipitata in mare con il quad, trovando una fine drammatica e prematura.
Leggi anche: Anziano ucciso in casa, la confessione del badante: picchiato a morte per uno scatto d’ira

Il 30 giugno, Oriana era impegnata in un’escursione nella Valle del Sale, fiordo caratterizzato da pareti vertiginose che si innalzano come edifici di dieci piani, affacciato sul Canale di Sicilia. Questo luogo, raggiungibile solo a piedi, è un angolo di natura incontaminata dove il blu intenso del Mediterraneo si fonde con l’azzurro del cielo, creando un panorama mozzafiato. Un paesaggio di rara bellezza che, quella sera, è stato testimone di una tragedia terribile.

La dinamica dell’incidente

La giovane donna era accompagnata da un amico 47enne, anch’egli siciliano, e stava esplorando la zona su un quad. A un certo punto, il guidatore ha perso il controllo del mezzo, presumibilmente a causa di un problema allo sterzo. Mentre l’uomo è riuscito a salvarsi riportando solo lievi ferite, Oriana è precipitata per oltre 25 metri, finendo in mare. Le forze dell’ordine maltesi hanno descritto la sua morte come “atroce”, evidenziando l’impatto devastante della caduta.

Oriana Bertolino era una persona molto attiva: giocatrice di pallavolo con il sogno di diventare allenatrice. Lavorava in un ambulatorio veterinario, un lavoro che rifletteva la sua dedizione e la sua cura per gli altri esseri viventi. Amava la vita, lo sport, la sua Sicilia. Era conosciuta e amata nella sua comunità per il suo spirito gentile e la sua determinazione.

Il cordoglio dei maltesi e le indagini

La polizia maltese, guidata dal magistrato Brigitte Sultana, ha aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica esatta dell’incidente. Nel frattempo, l’ambasciata italiana a Malta è rimasta in costante contatto con la famiglia di Oriana, offrendo supporto durante queste ore difficili. Il Times of Malta ha dedicato un ampio spazio alla vicenda, descrivendo Oriana come “un’anima gentile” e sottolineando il suo promettente futuro nel mondo della pallavolo. I messaggi di cordoglio si sono moltiplicati, esprimendo il dolore e la solidarietà di chi la conosceva e di chi è rimasto colpito dalla tragedia.

Continua a leggere su TheSocialPost.it