Vai al contenuto

Cogne isolata per la stagione? L’idea di Daniela Santanché: “Portiamo i turisti in elicottero”

Pubblicato: 02/07/2024 21:16

“Porteremo i turisti a Cogne con l’elicottero.” Questa è la proposta annunciata dalla ministra del Turismo, Daniela Santanché, durante la sua visita ad Aosta per valutare i danni causati dall’alluvione. “Questo progetto, chiamato ‘Cogne mette le ali’, sarà vantaggioso per la Valle d’Aosta e la comunità di Cogne,” ha dichiarato. L’idea prevede di trasportare i turisti da Aosta a Cogne in elicottero, evitando la chiusura delle strutture alberghiere e il ricorso alla cassa integrazione. I turisti dovranno però soggiornare almeno quattro giorni in albergo o quindici giorni in una seconda casa.
Leggi anche: “L’inverno demografico farà scomparire la razza italica”. Bufera su Guido Bertolaso
Leggi anche: Alluvione Cogne: quanto costerebbe portare i turisti in elicottero come ha proposto Santanchè

Tuonano le critiche delle opposizioni

Tuttavia, la proposta ha suscitato immediate reazioni negative dall’opposizione. Angelo Bonelli, deputato dei Verdi e Sinistra, ha criticato l’idea, chiedendo se la premier Meloni provi vergogna per aver proposto Santanché come ministra. Sabrina Licheri del M5S, membro della commissione Turismo e attività produttive, ha ironizzato, suggerendo che Santanché abbia preso un colpo di sole. Anche Ilenia Malavasi del PD ha espresso disappunto, sottolineando come in Romagna, dopo oltre un anno, famiglie e attività stiano ancora aspettando gli aiuti promessi dal governo. Malavasi ha definito la proposta come un insulto alle persone colpite e ha criticato il governo per negare i cambiamenti climatici.

Parallelamente, il ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, ha sottolineato la necessità di ripristinare le infrastrutture e i servizi essenziali danneggiati dal maltempo. Musumeci ha espresso preoccupazione riguardo alla riapertura rapida di una strada strategica, suggerendo che non sarà percorribile entro un mese. Inoltre, ha proposto l’adozione di polizze assicurative per le aziende come soluzione a lungo termine per gestire le emergenze climatiche, sostenendo che lo Stato non può più intervenire per ogni emergenza data la frequenza e l’intensità degli eventi meteorologici estremi.

La discussione sulla proposta di Santanché si inserisce in un contesto di crescente dibattito sulla gestione delle emergenze climatiche e sulla necessità di soluzioni strutturali e sostenibili. La critica principale è che l’idea degli elicotteri per i turisti non affronta le questioni fondamentali di infrastruttura e sicurezza, considerate prioritarie per la popolazione locale e per la ripresa economica delle aree colpite.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 03/07/2024 17:39