Vai al contenuto

Caserta, giovane donna si lancia dal viadotto dell’asse mediano

Pubblicato: 03/07/2024 21:54

Una tragedia ha colpito il casertano, dove una donna di 32 anni ha perso la vita cadendo dal viadotto dell’asse mediano nei pressi dello svincolo di Frignano-Casaluce. Il dramma è avvenuto intorno alle 16 di oggi. La vittima, originaria del napoletano e residente a Giugliano, ha fermato la sua auto sul margine della carreggiata, ha scavalcato il parapetto e si è lanciata nel vuoto, perdendo la vita sul colpo.
Leggi anche: Ritrovata in Germania la bimba di 8 anni scomparsa a San Giovanni Teatino

Il gesto estremo della giovane

Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e gli agenti della polizia di stato per ricostruire l’accaduto. Il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Al momento, pochi dubbi sull’accaduto: si tratterebbe di un gesto estremo. Si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco per recuperare la salma. La giovane donna, che viveva con i genitori, lascia un bambino di appena 6 anni.

Valeria B., la donna che ha perso la vita, lavorava in un’azienda della zona industriale di Gricignano d’Aversa. Risiedeva a Giugliano in Campania, nel nord di Napoli, dove viveva con i suoi genitori e il figlio di sei anni. Dopo essere arrivata sul cavalcavia con la sua Chevrolet Matiz verde, si è avvicinata alla balaustra.

Pare che alcune persone abbiano tentato di dissuaderla dal compiere l’estremo gesto, ma la 32enne ha deciso di lanciarsi comunque dal parapetto della strada. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e gli agenti della polizia di stato per ricostruire l’accaduto, ma non hanno potuto fare altro che constatare la morte della donna.

Continua a leggere su TheSocialPost.it