Vai al contenuto

Morta Maria Rita Viaggi, il dolore della sorella: “Stavi lottando con coraggio”

Pubblicato: 03/07/2024 21:13

Ieri (3 luglio) è venuta a mancare Maria Rita Viaggi a Grosseto, la sua città natale dove era tornata a vivere dopo molti anni passati a Roma. Maria Rita, celebre come una delle annunciatrici della Rai, conosciute come “Signorine buonasera”, aveva quasi 70 anni. Avrebbe infatti compiuto il suo settantesimo compleanno il prossimo 12 novembre 2024.

Maria Rita Viaggi è stata colpita da un malore improvviso mentre si trovava nella sua abitazione a Grosseto, in compagnia del marito, Vincenzo Gerghi, ex segretario generale della provincia di Grosseto. Purtroppo, i tentativi di rianimarla da parte del 118 si sono rivelati vani. Tra i tanti messaggi di cordoglio sui social, spicca quello di Ilaria Moscato, un’altra ex “Signorina buonasera”, che ha salutato Maria Rita con un semplice “Ciao Maria Rita” su Instagram. Anche Manuela Moreno, conduttrice e giornalista, le ha dedicato un cuore nei commenti.

Il dolore della sorella

Elisabetta Viaggi, artista e pittrice, ha ricordato la sorella Maria Rita in un post pubblicato su Facebook: “Negli ultimi anni stavi lottando tanto e con coraggio”, una frase che lascia spazio all’ipotesi che la sessantanovenne stesse affrontando dei problemi di salute. Ecco le sue parole affidate al suo profilo social: “Carissima Mariarita non ci voglio ancora credere, ci hai lasciati ma qui resta il tuo grande cuore che continuerà a vivere intorno a me e a nostro fratello Carlo Andrea. La tua vita ci ha riempiti di tanta allegria e abbiamo vissuto insieme tante belle storie da Roma a Capri e a Grosseto…Negli ultimi anni stavi lottando tanto e con coraggio fino alla fine…. Spero che ora sarai felice nel cielo insieme a mamma e a papà e al tuo gatto. Domattina ti raggiungeremo a Grosseto dove riposerai con loro. Ciao Rita”.

Il debutto e la carriera

Nata a Grosseto il 12 novembre 1954, Maria Rita Viaggi ha iniziato la sua carriera televisiva come annunciatrice per emittenti locali romane. Negli anni Ottanta ha fatto il suo debutto in Rai, dove ha lavorato fino al 2003, conducendo il meteo del Tg1. Oltre alla carriera in televisione, Maria Rita è stata anche capo ufficio stampa della Warner Brothers Disco. Appassionata di teologia e storia delle religioni, ha scritto e interpretato la canzone “La pupilla di Dio”, eseguita durante l’omaggio tradizionale di Giovanni Paolo II alla statua della Madonna Immacolata di piazza di Spagna, a Roma, l’8 dicembre 2002.

Come speaker della Rai, Maria Rita Viaggi era nota per annunciare le previsioni meteo regionali dopo i telegiornali locali. Nel 2004, ha partecipato al Gran Galà per i 50 anni della tv di Stato, condotto da Pippo Baudo, insieme a molte altre sue ex colleghe. La sua scomparsa lascia un vuoto nel mondo della televisione e in coloro che l’hanno conosciuta e amata.

Non molti sanno che Maria Rita Viaggi aveva lasciato la facoltà di Giurisprudenza per seguire la passione per lo spettacolo. Si trasferì a Roma, dove iniziò a recitare in piccole parti prima di intraprendere la carriera di annunciatrice televisiva per l’emittente locale capitolina GBR. Da lì, il passo verso la popolarità nazionale con la Rai fu breve. Terminata l’esperienza a Viale Mazzini, Maria Rita Viaggi continuò la sua carriera come capo ufficio stampa della Warner Brothers Disco.

La sua morte ha suscitato un’ondata di commozione anche sui social. Tra gli addii, quello particolarmente sentito di Ilaria Moscato, ex Signorina Buonasera, che ha scritto su Instagram: “Ciao Maria Rita”.

Con la scomparsa di Maria Rita Viaggi, se ne va un pezzo di storia della televisione italiana. Le sue parole, la sua voce e la sua presenza resteranno nel cuore di tutti.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 04/07/2024 11:57