Vai al contenuto

Bambini picchiati e chiusi al buio nello stanzino dell’asilo: condannate due maestre

Pubblicato: 03/07/2024 12:46
bambini picchiati asilo condannate maestre

Bambini presi a schiaffi, strattonati e in alcuni casi rinchiusi anche al buio, per punizione, in uno stanzino dell’asilo. Sui piccoli sarebbero state compiute anche violenze psicologiche con urla e violenti rimproveri. Per questo due maestre di una scuola dell’infanzia che si trova in zona Eur, a Roma, sono state condannate rispettivamente a un anno e quattro mesi e un anno e otto mesi di reclusione.
Leggi anche: Cane azzanna una bambina sul viso: sfigurata dal morso

Le frasi choc dei bambini

“Maestra cattiva, mi dà le botte”, aveva raccontato ad esempio Giovanni, nome di fantasia di uno dei bambini vittime delle violenze delle maestre dell’asilo Papero Giallo, in via del Fiume giallo all’Eur. “Bua mani mie” e altre frasi del genere venivano pronunciate anche da altri bambini una volta tornati a casa dai genitori. La conferma di queste accuse è poi giunta tramite alcuni video girati all’interno dell’istituto e ora a disposizione dei magistrati romani.

Le indagini sulle maestre e la condanna

I fatti appena raccontati sarebbero accaduti nel 2018. Bastava che i bambini facessero cadere un bicchiere, si sporcassero o si sedessero in maniera scomposta per scatenare l’ira delle maestre. “Sei un idiota, veramente un idiota”, “Cretino”, “Faccia da c..o”, “Testa di c..o”, “Sei veramente una bambina maleducata, con una mamma altrettanto maleducata”. Queste, come riporta Repubblica, sono soltanto alcune delle frasi con cui le maestre si rivolgevano a una classe di 25 bambini tra i 19 e i 32 mesi di età.

Una volta scattate le denunce di alcuni genitori, però, i carabinieri avevano potuto installare nell’asilo un sistema di intercettazione audio e video. È così scattata prima la sospensione dalle lezioni e ora la condanna per le maestre violente.

Continua a leggere su TheSocialPost.it