Vai al contenuto

Alex Marangon è stato ucciso. La Procura: «È stato picchiato duramente»

Pubblicato: 06/07/2024 15:39

Alex Marangon è stato «picchiato duramente e ucciso». Questo è il drammatico risultato dell’indagine della Procura di Treviso, che ha avviato un’inchiesta per omicidio volontario dopo aver eseguito l’autopsia sul corpo del giovane barman 25enne di Marcon. Ora, l’obiettivo primario è identificare l’assassino e portarlo alla giustizia.

L’avvocato Stefano Tigani, che assiste la famiglia di Alex insieme al collega Nicodemo Gentile, ha espresso un appello pressante agli inquirenti: «Il nostro appello agli inquirenti è che si trovi subito il responsabile di questo efferato delitto. C’è un “buco temporale di tre ore” che va chiarito, così come si deve fare luce su una vicenda intricata avvolta per ora nel mistero. Posso solo dire che chi sa quello che è successo quella notte deve dire qualche cosa».

L’autopsia ha rivelato dettagli inquietanti: Alex è morto a causa di una emorragia interna che non è compatibile con una semplice caduta, ma piuttosto con una morto da annegamento. Questa scoperta smentisce l’ipotesi di una caduta accidentale, sottolineando che i traumi multipli riscontrati in vari punti del corpo sono il risultato di un’aggressione violenta.

Andrea Zuin, sciamano e organizzatore della serata “spirituale” presso l’Abbazia di Vidor, e la sua compagna Tatiana Marchetto sono profondamente sconvolti dalla tragica morte di Alex Marangon. Lo scorso 30 giugno, durante uno dei consueti appuntamenti di “musica medicina”, Alex è scomparso e successivamente è stato ritrovato senza vita su un isolotto nel mezzo del fiume Piave. Zuin ha dichiarato: «Siamo tutti profondamente sconvolti e addolorati per la scomparsa di Alex e per tutto quello che sta succedendo. Fin da subito abbiamo contribuito alle ricerche e abbiamo fornito informazioni alle forze dell’ordine e continueremo a farlo».

Zuin ha anche espresso il desiderio che l’autorità giudiziaria faccia chiarezza al più presto su questa tragedia, che ha scosso l’intera comunità. «Anche perché siamo profondamente sconvolti dal modo in cui la stampa ci sta descrivendo. Per oggi non sono in grado di dire altro e vi ringrazio per la comprensione. Mandiamo forza e amore alla famiglia di Alex in questo momento così doloroso anche attraverso la nostra musica che ad Alex piaceva molto».

La comunità locale e gli amici di Alex Marangon sono uniti nel dolore e nella speranza che la verità venga alla luce. Le indagini sono in corso e ogni dettaglio potrebbe essere cruciale per risolvere questo caso. Chiunque abbia informazioni utili è invitato a farsi avanti per aiutare a fare luce su questo tragico omicidio.

La tragica scomparsa di Alex Marangon lascia un vuoto incolmabile e un bisogno urgente di giustizia, affinché la sua famiglia e i suoi amici possano trovare un po’ di pace in mezzo a tanto dolore.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 06/07/2024 16:53