Vai al contenuto

“Vai a casa e riposati”: Olivia incinta viene dimessa dall’ospedale e muore dopo 3 settimane

Pubblicato: 08/07/2024 11:12

Tragedia al Royal Brisbane Hospital: Olivia Harlow, 25 anni, madre già di una bimba di 4 anni e incinta al 34º settimana, è morta in circostanze misteriose, scatenando il dolore e l’indignazione della sua famiglia.

Tutto è iniziato con un innocuo mal di testa e vista offuscata che hanno spinto Olivia a cercare aiuto medico presso il prestigioso ospedale. Dopo un primo check-up negativo, sembrava solo una piccola complicazione passeggera. Tuttavia, la tragedia ha preso una piega nefasta quando la giovane ha avvertito l’assenza di movimenti nel ventre, segno che la vita della piccola che portava con sé era svanita nel silenzio.
Leggi anche: Aurora morta nell’incidente col papà ubriaco, la zia: “Un dolore che devasta l’anima”

La tragica scoperta

Il 16 giugno, il secondo viaggio al pronto soccorso ha rivelato l’inimmaginabile: la bambina non c’era più. Una perdita insopportabile per una famiglia già colpita duramente. Dopo il parto, Olivia ha trascorso alcune notti in ospedale, ma il rilascio è avvenuto con una certa premura, nonostante i persistenti mal di testa. “Non mi sento bene”, aveva ripetuto agli stessi medici che, però, sembravano non cogliere l’urgenza della situazione.

Il destino crudele si è rivelato solo troppo tardi, quando una tac ha finalmente svelato la presenza di tumori cerebrali devastanti. “Due palline da golf”, secondo la descrizione, nascoste nel suo cervello e ignorate nelle scorse visite. La giovane donna è stata dichiarata cerebralmente morta poco dopo, lasciando un vuoto insopportabile nella vita di chi l’amava.

La disperazione della famiglia

La famiglia, sgomenta e indignata, si chiede come sia stato possibile ignorare sintomi così evidenti. “Siamo perplessi e arrabbiati. Per 26 giorni, nulla è stato fatto”, ha lamentato Stefanie Harlow, cogliendo l’incredulità di fronte a tanta negligenza. Le domande rimangono senza risposta, mentre il dolore per la perdita di Olivia continua a pesare sui suoi cari.

Ora, la giustizia dovrà fare luce su questa tragica vicenda, rispondendo alle domande rimaste senza risposta e portando un minimo di consolazione a una famiglia spezzata dalla morte prematura di una giovane madre piena di vita.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 08/07/2024 11:15