Vai al contenuto

“Botte, minacce e il tentativo di ucciderla”, dopo 20 denunce è ancora a piede libero: il terrore di una giovane

Pubblicato: 10/07/2024 19:05

Le minacce, le botte, il tentativo di investirla con l’auto, un cane sparito nel nulla. E poi ancora le aggressioni, anche alle persone a lei vicine, al nuovo compagno. La vicenda della giovane di Bacoli, vittima di stalking, ha un triste epilogo. L’uomo nonostante 20 denunce, è ancora a piede libero. La situazione è stata raccontata un anno fa da Fanpage.it, dopo uno degli episodi più gravi in cui l’ex fidanzato aveva cercato di sfondare con l’auto la porta di ingresso dell’abitazione della ragazza e aggredire a bastonate l’attuale compagno di lei. Le violenze sono proseguite, culminando in un recente episodio in cui la giovane è stata inseguita e minacciata di essere sfigurata, con l’ex che ha anche dichiarato di aver ucciso il suo cane e minacciato di ucciderne un altro.

Il padre della vittima ha scritto una lettera aperta al sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, chiedendo un intervento urgente per proteggere la figlia. Il sindaco ha risposto coinvolgendo le forze dell’ordine, la Procura e la Prefettura, e ha attivato i servizi sociali. Ha anche annunciato un corteo di solidarietà per sostenere la famiglia e sensibilizzare sulla questione. Nonostante le numerose denunce e i gravi episodi di violenza, finora non è stato emesso nessun provvedimento restrittivo nei confronti dell’ex fidanzato, il quale continua a minacciare e aggredire la ragazza e i suoi cari.

Nella lettera aperta il padre della 35enne elenca gli episodi di cui sono stati vittime la figlia e le persone a lei vicine, lui compreso. A partire dalla prima denuncia, quella sporta nel novembre 2022, dopo che l’ex, durante una discussione, le aveva sferrato un pugno in faccia. A maggio 2023, dopo mesi di insulti e minacce ogni volta che fortuitamente si incontravano, il ragazzo avrebbe minacciato i dipendenti dell’agriturismo gestito dalla figlia, ordinando di non lavorare più lì “altrimenti li avrebbe squartati”. Una storia che purtroppo,

Continua a leggere su TheSocialPost.it