Vai al contenuto

L’ex calciatore italiano muore schiacciato nello schianto con un furgone

Pubblicato: 10/07/2024 12:25

Stefano Sbisà, 44enne nato a Trieste e residente a Pavia di Udine, ha perso la vita in un tragico incidente stradale. L’incidente si è verificato intorno alle 13.30 di martedì lungo l’ex strada provinciale 94, via Lumignacco, nel territorio comunale di Udine.

Sbisà, conosciuto nella comunità come edicolante e ex calciatore, è morto sul colpo quando la sua Volkswagen Golf è rimasta schiacciata da un furgone in uno scontro frontale. Stefano svolgeva il lavoro di edicolante a Cussignacco, frazione di Udine, e nel suo passato c’era una promettente carriera da calciatore. Aveva militato nelle giovanili dell’Udinese e in diverse squadre dilettantistiche regionali.

Poco prima dell’incidente, Stefano era stato a pranzo dai genitori e successivamente si era rimesso in auto in direzione della sua edicola. Il violentissimo impatto non ha lasciato scampo al 44enne, che è deceduto all’istante. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario di un’ambulanza e dell’automedica, inviati dalla Sores Fvg, insieme ai vigili del fuoco del Comando provinciale. I rilievi dell’incidente sono stati condotti dai carabinieri.

L’arteria è stata chiusa a lungo al traffico per consentire i soccorsi, la bonifica della carreggiata e la rimozione dei mezzi coinvolti nell’incidente. La comunità di Pavia di Udine e di Cussignacco piange la scomparsa di Stefano Sbisà, ricordando la sua dedizione al lavoro e la passione per il calcio.

Continua a leggere su TheSocialPost.it