Vai al contenuto

Stupro di Ponza, rilasciato dopo la violenza si fa i selfie mentre balla in spiaggia

Pubblicato: 10/07/2024 09:16

Come se niente fosse, è andato a ballare e godersi l’estate. Il tutto dopo una terribile violenza sessuale. Manuel L., il 34enne denunciato per aver violentato una 16enne a Ponza, ha ripreso la vita di sempre. Tanto che, dopo essere stato allontanato dall’isola, è andato a rilassarsi in un noto stabilimento balneare vicino a Roma. Come riportato da Repubblica, il giovane ha condiviso su Instagram gli scatti di una festa, scatenando la rabbia degli isolani: «Dopo quello che ha fatto ha anche il coraggio di farsi vedere così».
Leggi anche: Meteo, emergenza caldo in Italia: bollino arancione in 13 città e giallo in 12
Leggi anche: Stupri a Caivano: condannati 3 dei 7 minorenni

In una delle storie social, il 34enne, che con il nome di Ares X in passato aveva tentato di sfondare nel mondo della musica, si mostra con lo sguardo soddisfatto fra i cuscinoni sulla sabbia. Nel video successivo, invece, il giovane romano riprende da dietro con il suo smartphone due ragazze che ballano. L’atmosfera è di puro divertimento. Senza un pensiero per quella 16enne portata in eliambulanza all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, ritornata a Ponza solo in queste ore.

La 16enne, di origine romena, era venuta a Ponza insieme alla mamma al suo compagno, entrambi impiegati in due ristoranti dell’isola per la stagione estiva. La violenza sarebbe scattata intorno alle 20 del 7 luglio, mentre Marina era uscita per gettare la spazzatura. Il 34enne, vedendola sola per le strade in zona Conti, si sarebbe fiondato sulla minorenne, trascinandola nella sua abitazione e violentandola. I due si conoscevano di vista, abitando praticamente l’uno accanto all’altra.

Manuel L., trovato poco dopo completamente ubriaco, è stato denunciato a piede libero e allontanato con un foglio di via dall’isola. Non si esclude che già nelle prossime ore la procura di Cassino possa chiedere nei suoi confronti un provvedimento più incisivo. Il 34enne, che ha diversi precedenti penali, era venuto a Ponza in cerca di lavoro ed era stato già licenziato da due ristoranti.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 12/07/2024 13:13