Vai al contenuto

Paolini pazzesca! Batte Vekic e vola in finale a Wimbledon: partita da sogno!

Pubblicato: 11/07/2024 15:27

Jasmine Paolini non si ferma più. L’azzurra, da lunedì numero 5 del mondo, firma l’impresa più bella: batte in rimonta in tre set la croata Donna Vekic nella semifinale del torneo di Wimbledon e si qualifica per la finale di sabato prossimo, proseguendo un sogno. Non era mai successo prima che un’italiana arrivasse così lontano nel torneo inglese
Leggi anche: Lo psicoterapeuta Lavinia: “Divieto di cellulari a scuola? Giusto, ma è una sconfitta per i genitori”

Nel corso dell’intensa sfida, Jasmine non ha giocato il suo miglior tennis, ma ha dimostrato di essere una combattente nata: ha reagito alle difficoltà e ha evitato il colpo del k.o. quando tutto sembrava perduto. Contro la numero 37 del mondo, che come lei sta vivendo a 28 anni il miglior momento della carriera, la toscana ha fatto fatica col servizio e col dritto, è andata sotto malamente nel primo set e ha rischiato più volte di affondare nel secondo, prima di raddrizzare la partita.
Leggi anche: Jasmine Paolini, il papà Ugo fa commuovere tutta Italia: cos’ha detto

Con la testa, punto dopo punto, ha recuperato e sfruttato gli errori in serie di Vekic (57 non forzati contro 32 alla fine), tornando dentro il match anche dopo aver ceduto il break del 4-3 al terzo. E alla fine ha vinto, regalandosi il sogno di giocare per prendersi Wimbledon. Comunque vada, il torneo ha confermato tutto il potenziale della numero 5 al mondo, il ranking più alto per un’italiana da quello toccato il 23 agosto 2013 da Sara Errani.

In finale, Paolini troverà Barbora Krejcikova (31esima del tabellone). La ceca ha battuto la kazaka Elena Rybakina, numero 4, in tre set: 3-6 6-3 6-4. L’unico precedente tra l’azzurra e la Krejcikova risale alle qualificazioni degli Australian Open 2018. In quell’occasione Paolini era uscita sconfitta in due set 6-2-6-1

“Ricorderò questo match per sempre. Non c’è posto migliore di questo dove lottare su ogni palla, è bellissimo giocare davanti a voi. Per un tennista questo è il posto più bello dove giocare, grazie per avermi sostenuto.
Per la famiglia non è facile vivere partite così, una montagna russa dal punto di vista emotivo”. Queste le parole di Jasmine Paolini dopo la semifinale vinta contro Donna Vekic. “È stata durissima, Vekic tirava vincenti da tutte le parti. All’inizio è stato difficile, mi sono detta di migliorare punto dopo punto”, ha detto ancora la toscana. “Gli ultimi mesi sono stati folli per me, devo ancora rendermi conto di cosa è successo. Cerco di concentrarmi su cosa accade in campo. Da ragazzina guardavo le finali di Wimbledon, adesso vivo alla giornata e mi diverto. Adesso è il momento di recuperare verso la finale”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 12/07/2024 12:30