13enne morta mentre si scatta un selfie con la pistola del padre

Una ragazzina di 13 anni ha preso di nascosto la pistola del padre e si è chiusa a chiave in camera per scattarsi un selfie allo specchio. Voleva solo fare una foto da pubblicare sui social per gli amici, uno dei tanti selfie che la ragazzina si scattava e, invece, si è trasformato in un incubo. All’adolescente è partito accidentalmente un colpo e si è spara in pieno volto.

Un selfie che si trasforma in tragedia

È accaduto durante il week end in Russia, più precisamente nella campagna di Mytischi, Mosca.

I genitori, che erano in casa al momento dell’incidente, udito il colpo di pistola si sono precipitati nella camera della figlia, sfondato la porta e si ritrovati davanti una scena terribile. A quel punto hanno immediatamente chiamato i soccorsi; in ospedale la ragazzina è stata operata d’urgenza, riportando gravi lesioni facciali e la rottura della mascella. Fortunatamente l’operazione è andata a buon fine,la 13enne è salva ma le conseguenze sono probabilmente gravi.

pistola

Immagine di repertorio

Il rapporto della polizia dice che l’adolescente “ha preso la pistola del padre senza il suo permesso, si è chiusa a chiave nella sua cameretta per scattare la foto con l’intenzione di pubblicarla sui social media per impressionare i suoi amici.

Olga Vrady, funzionario del comitato investigativo russo, conferma: “La giovane ha accidentalmente premuto il grilletto e si è sparata in faccia”. Nonostante il padre fosse in possesso della licenza e avesse regolarmente registrato la pistola, dovrà rispondere alla polizia russa per non aver tenuto l’arma sotto chiave.

I selfie continuano ad uccidere

angela_nikolau

Angela Nikolau, ex ginnasta russa – Fonte : Instagram

Non è la prima volta che un selfie che si trasforma in tragedia, purtroppo sono molti i casi di giovani morti alle prese con un selfie.

Un episodio simile ci giunge dall’India, dove un 15enne è morto mente si faceva un selfie con la pistola del padre. Purtroppo, pare che l‘elenco delle ‘vittime da selfie’ sia destinata ad aumentare a causa della ‘caccia ai follower’.