sassari buddusò omicidio

Una tragedia cui gli agenti stanno cercando di venire a capo quella avvenuta in queste ultime ore in Sardegna, precisamente a Buddusò, un piccolo comune italiano in provincia di Sassari. Un ragazzo, appena 20enne, è stato trovato morto e con un foro d’arma da fuoco nel petto, di fronte all’abitazione della sua fidanzata.

Tragedia in Sardegna: morto davanti alla casa della fidanzata

C’è molto sconcerto a Buddusò, a Sassari, ove gli abitanti questa mattina si stanno interrogando su cosa sia realmente accaduto nella notte a Diego Baltolu. Il ragazzo, di appena 19 anni e originario di Alà dei Sardi, un altro comune sempre in provincia di Sassari, è stato trovato morto alle prime ore del giorno di fronte alla casa della fidanzata.

Il suo cadavere è stato rinvenuto questa mattina nel centro storico del paese, per l’appunto sui gradini dell’abitazione della sua ragazza.

sassari buddusò omicidio

Immagine dall’altro di Buddusò, il comune in provincia di Sassari in cui è avvenuta la tragedia. Foto/Olbia.it

L’ipotesi tra omicidio e suicidio

Ai carabinieri di Sassari e Buddusò, intervenuti immediatamente sul luogo, non è chiaro cosa sia potuto accadere e nel corso delle ultime ore sembrano aver maturato due distinte ipotesi protendendo però più verso una.

Il cadavere del giovane Baltolu, come dicevamo, è stato ritrovato a terra e con un foro d’arma da fuoco nel petto, quasi certamente la causa della morte. Vicino al suo corpo è stata poi rinvenuta la presenza dell’arma stessa, una pistola, il che ha fatto pensare, in un primo momento, all’ipotesi di un suicidio. Ipotesi però che in queste ore è stata per lo più abbandonata dagli inquirenti, più convinti dall’idea che Baltolu sia stato ucciso.

Il ritrovamento del cadavere davanti alla casa della fidanzata sarebbe indizio di un disperato tentativo di aiuto da parte del ragazzo che, dopo esser stato colpito dal proiettile, avrebbe cercato di riparo e soccorso a casa della fidanzata senza però riuscire nell’intento.