Gina Lollobriga a Domenica In

Una lunga vita, una carriera cinematografica incredibile, un viaggio a Los Angeles per presenziare ad un festival. Gina Lollobrigida, 91 anni e non sentirli, ospite di Mara Venier a Domenica In ha ripercorso molti momenti della sua carriera, annunciando il suo imminente viaggio a Los Angeles dove sarà presentato un documentario su di lei. Tanti i momenti ripercorsi, alcuni belli e altri dolorosi, come il complicato rapporto con il figlio.

Una situazione complicata con il figlio e il nipote

Parlando del figlio Milko Skofic, Gina Lollobrigida ha fatto molta fatica a trattenere le sue emozioni.

Evidentemente molto provata ha ricordato alcuni aneddoti del passato risalenti a quando era piccolo, quando lui biondissimo era oggetto di “chiacchiere”, come la stessa attrice scherzando ha raccontato “Era così biondo da far pensare a delle corna. Io bruna, mio marito moro e un figlio con i capelli così chiari”. I rapporti tra i due non si sono ancora risolti, non si sbilancia molto Gina Lollobrigida, “Non ci siamo mai riavvicinati del tutto, lui cambiava sempre idea. (…) Non è mio figlio che decide, sono gli avvocati”.

Anche i rapporti con l’amatissimo nipote Dimitrij, giovane ragazzo di 25 anni che segue le sue orme, sono difficili, “Sono stata esclusa dalla loro vita”. Poche parole che lasciano perplessa la sua ospite Mara Venier, la quale commenta “Non può finire così”.

Gina Lollobrigida, un rapporto difficile con il figlio e il nipote

Gina Lollobrigida, un rapporto difficile con il figlio e il nipote

Il rapporto con Andrea Piazzolla

In studio è presente anche Andrea Piazzolla il manager 30enne della Lollobrigida, il cui rapporto con lei è tanto chiacchierato: “Io sono veramente felice da quando ho incontrato Andrea”, racconta l’attrice.

Insieme a Mara Venier i due hanno rivisto un momento molto particolare del loro Natale, quando Andrea ha organizzato per lei una bella sorpresa, comprendente un cavallo, la neve e Babbo Natale: “Un giorno ho chiesto a Gina, ma Babbo Natale ti ha mai portato un regalo? E lei mi ha risposto che quando era bambina mi ha portato le bombe”. “Io non ho mai avuto regali perché durante la guerra non è stato facile per la mia famiglia, tutte le case distrutte. (…) Questo Natale volevo riposarmi, avere una giornata tranquilla, e poi lui ha organizzato questa sorpresa

Gina Lollobrigida e Andera Piazzolla a Domenica In

Gina Lollobrigida e Andera Piazzolla a Domenica In

Un rapporto all’insegna del reciproco affetto e rispetto, ma anche una sorta di gratitudine, anche se la stessa diva ripete che è stato lui ha salvarle la vita tre volte, lui dice lo stesso, aggiungendo “Io devo la vita a Gina, so che ogni giorno di Gina deve essere speciale perché lo merita”.

Un legame affettivo molto importante, come descritto dalla Venier “Perché gli altri non capiscono che esiste un altro tipo di affetto o amore? Perché si devono creare equivoci e cattiverie?

L’ultima diva

A breve Gina Lollobrigida sarà ospite a una rassegna cinmeatografica a Los Angeles, dove sarà presentato il documentario sulla sua vita intitolato The Las diva-l’ultima diva. “Non credevo di tornare ad Hollywood dopo così tanto tempo“, ha commentato. Tanti i nomi che l’attrice ha incontrato sul suo percorso, Sean Connery ad esempio, da lei definito com un gentiluomo: “baciava in modo elegante, quando l’ho conosciuto era praticamente sconosciuto”. Il rapporto con Vittorio De Sica, grazie al quale lei stessa dice di aver capito cosa vuol dire “fare cinema”. “Mi sento ancora quella ragazza di Subiaco che soffriva per il suo paese distrutto dalle bombe durante la guerra.

Ho 91 anni, ma ho ancora tanti progetti da fare e continuo a lavorare, per me lavorare è vivere. Senza lavoro, mi sentirei persa. Ho sempre guardato le cose importanti, quelle che mi rendono felice”.