Adriano Celentano polemiche inquinamento

Nel futuro apocalittico del suo cartone animato, Adriano Celentano è una specie di supereroe che lotta per l’ecologia e l’esigenza di un pianeta più green. Nella realtà tridimensionale, invece, il molleggiato gira su un’auto super inquinante. Dalla matita alla vita, qualcosa si è perso per strada. La strada, la riconoscete: è quella con la nube nera…

L’auto inquinante di Celentano

A pizzicare il cantante è stato il settimanale Oggi che ha immortalato Adriano Celentano e Claudia Mori a bordo di una Mercedes S600, una vecchia auto dello scorso millennio, naturalmente omologata Euro 1.

Giusto per avere il senso della misura, basti pensare che in Lombardia, per contrastare l’inquinamento da polveri sottili, esiste il divieto di transito per tutte le auto con categoria uguale o inferiore alla Euro 4. Come precisa Oggi, il motore della Mercedes di Celentano, classe 1995, “percorre in media 4 o 5 chilometri con un litro di benzina”. Non esattamente una media eco-sostenibile.

Adriano Celentano auto

Le denunce per Adrian

E se sulle strade le cose non girano per il verso giusto, in tv va anche peggio. Adrian, preceduto da maree di polemiche, si è sgonfiato in fretta dopo l’interesse iniziale ed è sceso su livelli di share decisamente poco soddisfacenti.

Il programma ha incassato critiche negative, ma anche qualcosa di più “pesante”. L’associazione Noiconsumatori, attraverso la voce degli avvocati Angelo e Sergio Pisani, intende infatti presentare una querela contro il cartone animato di Canale 5 “colpevole” di aver rappresentato Napoli come capitale di “Mafia International”. A difendere il molleggiato ci ha pensato la figlia Rosita che è scesa in campo con una dichiarazione lapidaria e leggermente sopra le righe: “Non vedono l’ora di attaccarlo per avere gloria.

Lui con questo programma è diventato immortale”. Prima di aspirare alla vita eterna, Celentano dovrà ancora capire se riuscirà, con questi numeri, ad arrivare alla fine di tutti gli episodi di Adrian nella stessa prestigiosa collocazione in cui si trova adesso.

Adrian Canale 5