Cardito rilasciato il bollettino medico della bambina

I cittadini di Cardito, provincia di Napoli, non riescono a spiegarsi il dramma che si è consumato nella giornata di oggi. Una famiglia distrutta, una giovane vittima di 8 anni e una bambina ricoverata in ospedale. La polizia indaga e sia la mamma dei piccoli, sia il compagno sono ancora sotto interrogatorio presso il commissariato di polizia di Afragola. Poco fa l’ospedale Santobono di Napoli ha rilasciato il primo bollettino medico della piccola.

Le condizioni della bimba

La piccola è arrivata presso l’ospedale Santobono di Napoli introno alle 15.30, era stata trasportata d’urgenza, in codice rosso, il corpo pieno di contusioni e il volto tumefatto.

Per i medici la vista del corpicino martoriato è uno shock, fonti interne hanno riportato che i dottori, dopo aver visto la paziente, avrebbero detto di non aver mai visto una cosa simile. Poco fa l’ospedale ha divulgato il primo bollettino medico, nel quale è stato confermato che dalla TAC fortunatamente non sono emersi danni particolari, ma il volto della bambina è completamente tumefatto.

Lo stabile in via Marconi

Lo stabile in via Marconi. Credits Ansa

Come si legge su ANSA: “La piccola è affetto da trauma cranio-facciale e contusioni multiple per il corpo da percosse.

(…) Allo stato la piccola non è in pericolo di vita, è ricoverata nel reparto di degenza di Neruochirurgia. La piccola è vigile e cosciente, non ha deficit morir e le indagini praticate non hanno evidenziato lesioni d’organo”. Sempre secondo quanto riportato dal bollettino, la piccola resta però sotto stretto monitoraggio clinico e psicologico.

LEGGI ANCHE-Cardito: bimbo di 7 anni morto in casa in circostanze misteriose

Dramma a Cardito, un bimbo muore in casa

Fino ad ora le informzioni sono poche, nel primo pomeriggio di oggi il commissariato di polizia di Afragola è stato allertato a seguito di urla provenienti da un appartamento in uno stabile di via Marconi, a Cardito.

Gli agenti sono intervenuti sul posto trovandosi di fronte ad una scena agghiacciante, un bambino di 7 anni era morto e adagiato sul divano, mentre una bambina di 8, sorella del piccolo, era in gravi condizioni. Presente anche un terzo minore di 4 anni, fortunatamente illeso. Le cause della morte sono ancora al vaglio degli inquirenti, ma., stando a quanto si legge su ADNKronos, il piccolo sarebbe stato ripetutamente colpito da una scopa.

La polizia è ancora intenta a fare rilevamenti

La polizia è ancora intenta a fare rilevamenti. Credits ANSA

La madre, una donna di 30 anni, che ha affermato di non essere in casa al momento del fatto, e il compagno, un ragazzo italiano di genitori stranieri di 24 anni, sono ancora sotto interrogatorio. Sul luogo del dramma, dove sono ancora in corso i rilievi, sono arriva il sostituto procuratore della Repubblica di Napoli Nord e il sindaco di Cardito, Giuseppe Cirillo, “La nostra comunità non ha mai subito una cosa del genere, siamo sconvolti.

Certe cose le vedi in televisione e non pensi mai possa accadere nella tua comunità“.

Svolta nelle indagini

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 22.30– È di pochi minuti fa la notizia che il compagno della donna è stato posto in stato di fermo dalla polizia di Afragola. L’uomo è un 24enne italiano nato da genitori stranieri.