conte merkel davos

Come ogni anno, in Svizzera e precisamente nella località di Davos, si riuniscono i personaggi politici più influenti al mondo in occasione del World Economic Forum. A rappresentare l’Italia, quest’anno, hanno presenziato a Davos tanto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte quanto il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria. È stato però il Conte ad attirare l’attenzione delle telecamere di Piazzapulita che l’hanno colto nel bel mezzo di un “colloquio” particolare con Angela Merkel.

Le telecamere di Piazzapulita riprendono un “extra-Davos”

Angela Merkel sembra avere molti dubbi e domande sull’Italia, la linea del governo giallo-verde come se le apparisse intrisa di ambiguità.

A porre ogni tassello al suo posto, sciogliendo i nodi, ci ha pensato lo stesso premier italiano in persona, Giuseppe Conte. I due hanno avuto modo di incontrarsi e scambiarsi opinioni in separata sede in occasione del World Economic Forum che annualmente viene organizzato a Davos. Proprio in Svizzera, un loro colloquio ha attirato più di altri l’attenzione di microfoni e telecamere. Il programma televisivo di approfondimento politico di La7Piazzapulitaha diffuso un video fuori onda che ritrae Conte e Merkel a rapporto l’un l’altro e per quanto sia difficile ricostruire la conversazione dal loro labiale, le risposte del primo ministro italiano offrono la possibilità di ricostruire toni e argomenti della loro disquisire appartato.

conte merkel davos

Un frame estratto dal video di Piazzapulita del colloquio tra Angela Merkel e Giuseppe Conte

La Merkel e i dubbi sul governo giallo-verde

Il Movimento Cinque Stelle è in sofferenza perché nei sondaggi che abbiamo fatto stanno calando. Abbiamo fatto dei sondaggi. Sono molto preoccupati perché Salvini è circa al 35-36% e loro scendono al 27-26%.

Quindi dicono: ‘quali sono… quali sono – voglio dire – i temi che ci possono aiutare in campagna elettorale?” queste sono solamente alcune delle parole che sono state chiaramente pronunciate dal premier Conte nel vis-à-vis avuto con la cancelliera a margine del vertice a Davos. Le domande della Merkel, si può facilmente immagine, si sono concentrare sulla “convivenza” tra Lega e Cinque Stelle e, a riguardo, Conte non ha smascherato quella che sembra essere una preoccupazione. “La mia forza è che se io dico ‘Ora la smettiamo’ – si legge nel labiale di Conte – Loro non litigano… È mia..

Ho questa posizione“. Nel loro discorso privato, ripreso nel fuori onda di Piazzapulita, hanno poi discusso in termini di immigrazione:Perché sull’immigrazione – dice Conte – Salvini è del tutto… lui chiude tutto. Non c’è spazio. Per me è differente. Sai…“.

Germania o Francia, da che parte tira il vento italiano?

E ancora, sempre concentrando l’attenzione sul labiale di Conte: “Ti ricordi Malta? Quando ho detto: ‘Donne e bambini li prenderò con l’aereo’. Perché Junker mi aveva detto ‘Salvini dice che tutti i porti sono chiusi. Io ho detto ‘Ok, vuol dire che li prenderò in aereo!”.

Poi, le parole della Merkel, recise: “Ma è vero che…”; una frase a metà completata solamente dalla vaga risposta di Conte: “Ma li prendiamo, certo. Certo! Ma Angela, non preoccuparti. Sono molto determinato”. In chiusura, uno scambio di battute che lascia presumere che Angela Merkel avesse premura di sapere quale fosse l’atteggiamento della politica italiana nei confronti degli altri stati europei: “Qual è il focus dei Cinque Stelle?” chiede diretta la Merkel a Conte, che le risponde: “Nella campagna elettorale ora ci sono molti nel partito che dicono: ‘Il nostro amico è la Germania, e quindi dobbiamo fare la campagna contro la Francia“.

Una risposta che ha scatenato la risposta fisica della Merkel che ha rivolto gli occhi al cielo, provocando di conseguenza il sorriso di Conte. “È un approccio molto semplicistico” ha commentato la Merkel. “Io penso che sarà… Siamo all’inizio“. Ma la Merkel insiste: “Quindi Salvini è contro la Francia e Germania“, una domanda che ha comportata la lapidaria controbattuta di Conte: “Salvini è contro tutti“.

@immagine in evidenza Il Messaggero