social seno carla

La signora Carla è affetta da gigantomastia, una patologia che segna il confine tra un seno prospero e un seno così grande da creare problemi posturali. Carla, infatti, è costretta ad indossare la taglia undicesima di reggiseno.

Spettatrice e fan dei programmi di Barbara D’Urso, la donna ha deciso di scrivere a Carmelita in persona per raccontare la sua storia. Così la conduttrice l’ha invitata in studio, dove Carla ha mostrato al pubblico il disagio evidente di un seno ingombrante.

L’appello

Ogni giorno Carla è costretta a portare un peso maggiore a quello che il suo corpo può sostenere, il peso del suo seno.

La donna comincia a denunciare dolori di schiena, dovuti a problemi posturali. “Non posso soffrire. Inizio ad avere problemi posturali e andando avanti così peggiorerò sempre” ha spiegato Carla nella lettera.

barbara carla seno

Barbara mostra il reggiseno di Carla

Non solo, Carla ha anche grossi problemi a trovare la giusta taglia di reggiseno, che corrisponde quasi ad un undicesima. Difatti è costretta ad acquistare la biancheria intima su internet, attraverso shop-online che inviano la merce da Paesi stranieri.

Una mastoplastica a questo punto sarebbe necessaria. Ma la donna teme di poter perdere sensibilità al seno, rischio che alcuni chirurgi plastici le hanno riferito. “Credo che se il buon Dio ci abbia dotato di un portale emozionale questo non vada distrutto“.  A questo punto Carla lancia l’appello a Barbara: “Mi aiuti a trovare un chirurgo che mi garantisca un intervento che conservi l’integrità funzionale?”.

Altri articoli su Pomeriggio 5

La risposta del chirurgo

Barbara invita Carla ad alzarsi e mostrare il seno posizionandosi di lato alla telecamera. “Diciamo che la gravità fa il suo lavoro” afferma l’ospite di Carmelita.

carla-seno

Carla mostra il profilo

A questo punto la conduttrice interviene. Si dà il caso che io qui ho il professor Leopizzi, esperto in interventi al naso. E il professor Lorenzetti a cui ho visto rifare le tette svariate volte”. Ed è proprio il chirurgo Pietro Lorenzetti che risponde a Carla. “Lei doveva operarsi già da tempo. Nessun chirurgo può assicurare che la sensibilità rimanga la 100%, però potrebbe ridursi il seno fino a una quarta misura, evitando problemi futuri“.