barbara-d'urso

Un colpo al “cuore” questa volta per Barbara D’Urso che per riportare sul piccolo schermo il personaggio che l’ha resa celebre, la Dottoressa Giò, ci ha messo grande impegno.

L’andamento dello share è stato basso per tutte le puntate previste. A nulla è valso il trasferimento dal prime time della domenica a quello del martedì.

Cosa è andato storto?

Durante i gloriosi anni ’90 la Dottoressa Giò ha fatto sognare milioni di spettatori, innamorando il pubblico di quella che sarebbe ben presto diventata la Regina di Canale 5. A distanza di un ventennio, però, la Dottoressa non sortisce più lo stesso effetto.

Che i suoi affezionati fan non fossero poi così affezionati? O semplicemente la serie riproposta ha dato ai telespettatori il sapore stantio di una minestra riscaldata? Eppure era stato così pubblicizzato…

dottoressa-giò

Dal set di La Dottoressa Giò

I dati purtroppo parlano chiari: sin dalla prima puntata hanno mostrato una portata bassa. Un range mantenuto fino all’ultima, andata in onda lo scorso martedì 29 gennaio. A nulla è valso spostare lo show dalla prima serata della domenica al martedì sera, dove ha totalizzato il 12,02% di share.

Si tratta di circa 2.883.000 di spettatori, battuti dai  6.140.000, pari a 23,41% di share raccolto da Milan-Napoli, che si sono scontrati per la Coppa Italia. 

Il futuro di Carmelita

Inutile ormai interrogarsi sul fragoroso flop della Dottoressa delle donne. Non c’è paragone con le cifre che la serie contava circa 20 anni, nonostante le tematiche sensibilmente attuali, come la violenza sulle donne, di cui la D’Urso parla costantemente anche nelle sue fasce settimanali.

barbara d'urso

Barbara D’Urso. Fonte foto: ViaggiNews

Di certo con questi numeri qui è impossibile considerare la possibilità di una nuova stagione.

Cara Barbara, meglio focalizzarsi su impegni più imminenti e succosi, sappiamo che ne hai in serbo parecchi. Di certo Carmelita non se ne starà con le mani in mano, anzi già si prepara per il prossimo Grande Fratello.