Sparatoria a Roma, Manuel resta in prognosi riservata. Il padre: "Qui si rischia la vita"

La vittima della sparatoria avvenuta nella notte in piazza Eschilo, zona Axa, periferia di Roma Sud ha un nome. Il ragazzo si trovava lì con amici quando è stato colpito da un proiettile vagante. Le indagini degli inquirenti sono in corso, la pista più seguita è quello dello scambio di persona. Secondo quanto ricostruito fino ad ora dagli inquirenti, il ragazzo sarebbe estraneo alla rissa e non avrebbe mai messo piede nel pub che si trova nei pressi.

Roma: colpito da un proiettile vagante

Si chiama Manuel Bortuzzo il 19enne rimasto gravemente ferito nella notte in un agguato in piazza Eschilo a Roma.

Classe 1999, nato a Trieste ma residente a Treviso, il ragazzo si era trasferito nella Capitale per allenarsi al centro nuoto federale di Ostia.

Il nuoto è la sua grande passione e Manuel è una delle giovani promesse italiane come Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti. A Roma è seguito dal tecnico federale Stefano Morini e dall’assistente Christian Galenda. Manuel si allena con lui nel centro sportivo delle Fiamme Gialle di Castelporziano, dove si sta specializzando nei 400 e nei 1500 metri.

 

La dinamica e le sue condizioni

Il ragazzo si trovava nei pressi di un pub insieme ad alcuni amici, quando verso le 2 del mattino il proiettile vagante gli ha colpito il fianco, causandogli una forte emorragia e un danno alla colonna vertebrale.

Due agenti della volante, giunti sul luogo per sedare una rissa precedentemente segnalata, lo hanno trovato a terra in una pozza di sangue.

Manuel Bortuzzo 19enne ferito a Roma

Manuel Bortuzzo 19enne ferito a Roma. Credits ANSA

Trasportato d’urgenza prima all’ospedale Grassi e poi al San Camillo, il ragazzo è stato sottoposto ad un intervento d’urgenza per fermare l’emorragia interna che interessava la zona toracica. Il proiettile non sarebbe fuoriuscito ma sembra essersi fermato su una vertebra, non appena le sue condizioni saranno stabili il ragazzo sarà sottoposto ad un intervento neurochirurgo per rimuoverlo.

Le sue condizioni restano gravi, la famiglia è stata avvisata ed è in viaggio verso Roma, intanto in ospedale è arrivato anche Paolo Barelli, presidente della Federnuoto, recatosi al San Camillo non appena appresa la notizia.

Il messaggio di vicinanza di Virginia Raggi

In un tweet il sindaco Virginia Raggi ha espresso la sua vicinanza alla famiglia e il desiderio che si faccia al più presto chiarezza sulla vicenda. “Roma è al fianco della famiglia di Manuel, giovane promessa del nuoto. Fare chiarezza su sparatoria all’Axa in modo da assicurare al più presto i responsabili alla giustizia“.