muore dopo 6 ore di attesa al pronto soccorso

Quello che potrebbe rivelarsi un nuovo caso di malasanità è accaduto ieri sera a Napoli. Eduardo Estatico, 72enne, è deceduto dopo esser stato lasciato per più di sei ore in attesa nel reparto di pronto soccorso dell’ospedale San Paolo, quartiere Fuorigrotta.

L’uomo era arrivato al pronto soccorso dell’ospedale alle 14,30, accusando dei forti dolori addominali, dove gli era stato assegnato un codice giallo. Il 72enne è morto verso le ore 21, non ricevendo alcuna visita da parte del personale.

La denuncia dei familiari

La famiglia del 72enne ha sporto denuncia e al momento è in corso un’indagine per accertare le eventuali responsabilità da attribuire all’ospedale.

L’uomo, infatti, era stato portato dai parenti nella stessa struttura già tre giorni prima, lamentando sempre gli stessi sintomi, ma era stato dimesso dopo una serie di accertamenti. Secondo la famiglia, se l’ospedale non avesse sottovalutato l’entità del suo malessere, l’uomo potrebbe essere ancora vivo.

L'ospedale San Paolo

L’ospedale San Paolo. Ansa

Nell’attesa di chiarire le dinamiche, il pubblico ministero ha disposto il sequestro della cartella clinica e l’autopsia della salma, per scoprire le cause della morte. La procura di Napoli vuole capire se un intervento medico, in tempistiche opportune, avrebbe potuto salvare la vita all’anziano. Se così fosse, i medici rischierebbero un’accusa grave.

La difesa dell’ospedale

L’ospedale rigetta ogni accusa di mancanza di professionalità e negligenza del personale e ha già presentato una propria versione dell’accaduto. Nella visita precedente a quella di ieri, sarebbe stato proprio l’anziano a rifiutare la proposta di ricovero pervenutagli dai medici. Da parte del personale, quindi, non ci sarebbe stata nessuna sottovalutazione del rischio. Inoltre, l’ospedale ha aperto un’indagine interna, parallela a quella della magistratura, e domani consegnerà una relazione sulla vicenda a Ciro Verdoliva, il nuovo commissario straordinario dell’Asl Napoli 1 Centro.

L'uomo è rimasto sei ore al pronto soccorso

L’uomo è rimasto sei ore al pronto soccorso

La morte di Eduardo Estatico accade a poco tempo di distanza da quella di Anna Siena, la 36enne deceduta all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli.

I due casi riconfermano le difficoltà della sanità campana ad uscire dal vortice di scandali, o presunti tali, tra morti sospette, invasioni di insetti nei reparti ospedali e accuse di negligenza.