maxi nube casoria

Dramma a Casoria (Napoli), nella terra dei fuochi: è scoppiato un maxi incendio in un capannone di alluminio e si è sviluppata una gigantesca nube di fumo che si sta dirigendo verso Napoli.

Pericolo per i residenti

La paura principale è che la nube possa essere una vera e propria bomba ambientale: si tratta di una torre di fumo alta molti metri, che sta crescendo dall’alba. L’incendio è divampato a grande velocità ed ha subito avuto conseguenze sui residente: in molti si sono sentiti male ed hanno avuto bisogno di soccorsi per problemi di tipo respiratorio. Casoria è completamente invasa dalla nube e si teme che la stessa possa arrivare a Napoli con la medesima potenza.

nube casoria interna

Un’immagine del rogo (Twitter/Pomigliano Live)

Difficili i soccorsi dei vigili del fuoco, che stanno avendo alcune difficoltà per via del fatto che dentro il capannone ci fosse alluminio, ora divenuto incandescente. Non ci sono ancora notizie in merito ai motivi per cui sarebbe divampato il rogo. Ai residenti è stato diffidato di uscire all’esterno, e di tenere la finestre aperte. Da subito si è sprigionato un fortissimo odore di plastica e alluminio.

Rete di cittadinanza: “Non siamo sereni”

Vincenzo Tosti, portavoce di Rete di Cittadinanza, ha dichiarato a Repubblica: “In quell’area ormai da un po’ di mesi vengono prese di mira attività commerciali, siamo convinti dietro ci sia una guerra tra bande per il racket.

Basta con le passarelle dei ministri, già viste e vissute. Si pensi cosa bisogna fare per un territorio martoriato dalla criminalità da sempre”. La preoccupazione ora è altissima: “Non siamo sereni, perché la recrudescenza di atti criminali continua a farci pagare un prezzo alto in un territorio con lo Stato assente. Noi ci “impegnamo” sempre per ricordare le recenti parole di qualche ministro, e non abbiamo mai abbassato la testa”.

(Immagine in alto: Twitter)