Bimbo di 8 mesi torna a sentire grazie ad operazione record

Un intervento da record quello svolto da un team di medici dell’ospedale di Circolo Varese. La brillante équipe del reparto di Audiovestibologia pediatrica, capitanata dalla dottoressa Eliana Cristofari ha restituito l’udito ad un bambino di 8 mesi, rimasto sordo a seguito di una forma molto aggressiva di meningite. I medici sono riusciti ad impiantare nel piccolo un impianto cocleare che ha fatto sì che il bambino tornasse a sentire. Un intervento eccezionale viste le circostanze.

Varese: team di medici restituisce l’udito ad un bambino

L’operazione, risalente a un mese fa, è stata un successo.

A riprova di ciò, il decorso post-operatorio del piccolino. Il bambino, che ora è stato dimesso e sta bene, è in grado di sentire, grazie all’impianto cocleare che gli è stato inserito.

Questo genere di operazioni si effettuano su bambini più grandi

Questo genere di operazioni si effettuano su bambini più grandi. Immagine di repertorio

Un intervento considerato da record perché solitamente non si esegue su bambini di età inferiore ai 12 mesi. A spingere i medici ad agire così velocemente le sue condizioni; il piccolo infatti era stato colpito da meningite a quattro mesi di età, dopo un mese di terapia intensiva si è scoperto che il piccolo aveva perso l’udito. Condizione che aveva fatto ripiombare la famiglia nel dramma.

Un intervento che permetterà al piccolo uno sviluppo congiunto normale

I genitori hanno compreso che bisognava intervenire subito” racconta alla Prealpina, la dottoressa Eliana Cristofari.

Come spiegato, i brevi tempi d’azione hanno permesso non solo a far si che il piccolo non si accorgesse di aver perso l’udito, ma ha fatto sì che questo non influisca affatto sul suo percorso cognitivo di crescita. Secondo i medici, il paziente non avrà problemi né a parlare come gli altri bambini né a sentire.

Un esempio di impianto cocleare. Credits ANSA

Un esempio di impianto cocleare. Credits ANSA

I medici hanno impiantato al piccolo un impianto cocleare: ovvero un orecchio artificiale elettronico in grado di migliorare le percezioni uditive di chi ha un deficit uditivo profondo.

Chiamato anche orecchio bionico, lo strumento invia direttamente dei segnali al nervo acustico stimolandolo.