Cronaca

Catania, rubate attrezzature ai Vigili del Fuoco mentre domano un incendio

La squadra dei Vigili del Fuoco si trovava al lavoro per domare un incendio nel Catanese quando è stata minacciata e derubata
vigili del fuoco

Mentre cercavano di mettere in salvo delle vite umane, dai piani bassi venivano insultati, minacciati e addirittura derubati delle loro attrezzature. C’è disgusto e sgomento all’interno della squadra dei Vigili del Fuoco di Catania che mentre si trovavano in azione per domare un incendio hanno subìto un furto.

Catania: insulti e minacce ai Vigili del Fuoco

Una squadra nel nostro comando è intervenuta per salvare delle vite ed estinguere un incendio in uno stabile di almeno 8 piano fuori terra, dove vi erano persone intrappolate – raccontano i sindacati che tutelano i diritti dei Vigili del Fuoco – Ebbene, la squadra, oltre a dover pensare alla salvaguardia della pubblica incolumità, h dovuto arginare gli animi di alcuni facinorosi che inveivano contro di loro minacciandoli“.

Un fatto davvero increscioso quello che si è verificato in questi giorni a Catania e che i sindacati hanno voluto denunciare.

vigili del fuoco

*immagine di repertorio

Vigili del Fuoco derubati durante un’intervento d’emergenza

Un fatto, che come si evince dalle successive dichiarazioni sempre dei sindacati, non è stato il primo e purtroppo nemmeno l’ultimo. I Vigili del Fuoco, chiamati a intervenire per salvare la vita spesso e volentieri mettendo a rischio la propria, da tempo ormai vengono presi immotivatamente di mira, talvolta anche ostacolati durante i loro delicati interventi.

L’ultimo fatto che riportiamo qui è avvenuto nel quartiere catanese di Librino. Un incendio sviluppatosi tra il settimo e l’ottavo piano di una palazzina ha letteralmente bloccato gli inquilini dei piani alti, soccorsi per l’appunto dai Vigili del Fuoco. Proprio mentre i Vigili del Fuoco stavano intervenendo, qualcuno da terra ha iniziato ad inveire contro di loro, si sono udite alcune minacce. A coronare un fatto di per sé indegno, anche un furto: mentre operavano ai piani alti dello stabile, alcune persone di cui non si conosce l’identità sono salite a bordo dell’autobotte dei pompieri, sottraendo diverse attrezzature fondamentali per loro per portare al termini al meglio i loro interventi.

Alcune delle attrezzature sottratto sarebbero dovuto servire ai pompieri durante quell’intervento stesso. “La grave situazione in cui versa il Comando è, ormai, di dominio pubblico, c’è una grave carenza di mezzi di soccorso, quelli attuali sono, in buona parte, vetusti, e il pochissimo personale in servizio è sottoposto ad un fortissimo stress psicofisico e lavora duramente senza sosta, rischiando la propria vita, ottemperando sempre e comunque le tempistiche d’intervento“.

Potrebbe interessarti