ambulanza

A Isola Rizza, in provincia di Verona, è stato trovato il corpo senza vita del pensionato 74enne O.G. L’uomo si sarebbe ferito con una scheggia proveniente dal suo bidet rotto: la scheggia gli avrebbe reciso un’arteria della gamba, uccidendolo per dissanguamento.

Bidet si frantuma e una scheggia lo colpisce all’arteria

L’allarme è stato lanciato da una vicina di casa del pensionato 74enne domenica scorsa. La donna, che vive nell’appartamento sotto quello dell’uomo, sentiva uno strano rumore provenire dall’abitazione dell’anziano in cui l’uomo viveva da solo dopo essere rimasto vedovo. Un rumore d’acqua corrente che non accennava a volersi fermare, come se qualcuno avesse dimenticato il rubinetto aperto.

Insospettita, la donna si è recata dal vicino per accertarsi che fosse tutto a posto, ma, quando ha suonato il campanello, nessuno è venuto alla porta a rispondere. Preoccupata, la donna ha chiamato il fratello dell’uomo per sincerarsi che il pensionato stesse bene, ma nemmeno il fratello aveva notizie del 74enne. Alla fine è stato deciso di chiamare i vigili del fuoco che hanno dovuto forzare la porta blindata dell’abitazione. Una volta dentro, hanno trovato il corpo senza vita del pensionato in salotto.

vigili del fuoco

*immagine di repertorio

Il ritrovamento in un lago di sangue

L’uomo è stato trovato riverso in una pozza di sangue e a nulla sono valsi i tempestivi soccorsi medici che hanno solo potuto constatare il decesso. Il pensionato si è spento a causa di una ferita alla gamba da cui ha perso tanto sangue fino a dissanguarsi. Secondo le prime ricostruzioni, durante la notte tra sabato e domenica, l’anziano sarebbe andato in bagno, dopodiché si sarebbe appoggiato al bidet del bagno che si è poi rotto. Una scheggia tagliente di ceramica l’ha fatalmente colpito alla gamba, recidendogli l’arteria.

L’uomo avrebbe tentato di raggiungere il salotto e di bloccare l’emorragia, ma dopo poco tempo si è dissanguato fino a morire.